48 ore a Reykjavik: l’itinerario perfetto

48 ore a Reykjavik: l’itinerario perfetto

Reykjavik è la città perfetta da visitare per un lungo weekend. Come qualsiasi altra capitale del mondo, troverai cibo incredibile, shopping, cultura e alcuni musei davvero unici. Anche se non puoi visitare molte delle meraviglie geologiche per cui l'Islanda è famosa se sei in giro solo per 48 ore (incluse le sorgenti termali), puoi comunque fare un viaggio indimenticabile. Avanti, ispirazione su come trascorrere due giorni meravigliosi a Reykjavik come un locale.

Primo giorno Mattina: tour del centro di Reykjavik

9:00: inizia la giornata al Reykjavik Roasters , vicino all'iconica chiesa Hallgrimskirkja. Il caffè tosta costantemente nuove miscele internamente. Vedrai molti locali e viaggiatori che chiacchierano e sorseggiano un caffè. Prendi una bevanda calda prima di partire per i tuoi tour di Reykjavik.

10:00: pianifica in anticipo e prenota un tour privato a piedi con I Heart Reykjavik . Gestiti da una coppia locale, ti porteranno in giro per la capitale e condivideranno approfondimenti sull'architettura, gli splendidi murales e la storia. Il tour dura dalle due alle due ore e mezza e può essere prenotato in qualsiasi momento della giornata.

12:30: dopo il tour, dirigiti a Kaffibarrin . Questo posto vende panini e altri piatti per il pranzo, ma vai al secondo piano per goderti il ​​tuo pasto. È più accogliente e ci sono persone fantastiche che guardano se sei abbastanza fortunato da afferrare la finestra che si affaccia sulla strada. Se stai cercando un bar da controllare più tardi, torna da questa parte. Dopo che la cena è finita, Kaffibarrin si trasforma in un luogo vivace per prendere qualcosa da bere.

Primo giorno Pomeriggio: vetrine lungo Laugavegur

14:00: Una delle cose migliori da fare a Reykjavik è trascorrere un po' di tempo passeggiando per la zona principale del centro. Ci sono tutti i tipi di negozi in cui entrare pieni di articoli di design locali e molte coperte di lana. Alcuni negozi che sicuramente non vorrai perderti sono: Lucky Records , Akkurat , Brynja , Hrim , Geysir , Spuutnik , 66 North e Aftur .

16:00: Concediti una pausa: Reykjavik è enorme durante l'happy hour. Trova un posto nelle vicinanze per provare una birra locale o un bicchiere di vino.

Primo giorno: cena al Rok e musica dal vivo

19:00: tornate verso la chiesa e troverete Rok su Frakkastígur. Questo posto è amato dalla gente del posto per i suoi ottimi cocktail e il talento per incorporare ingredienti tradizionali in modi moderni. Non perderti il ​​plokkfiskur, una torta di pesce che non dimenticherai facilmente.

20:00: Hurrá è il posto perfetto per accamparsi se cerchi musica dal vivo. Hanno spettacoli quasi tutti i fine settimana e non sai mai veramente cosa otterrai. Una volta che sei qui, sei in un ottimo quartiere per fare un salto da un bar all'altro. Vai da Pablo Discobar, Skúli Craft Bar , MicroBar , Snaps Bistro, Prikid o Mikkeller & Friends per un drink solido e una folla amichevole.

Secondo giorno Mattino: brunch e pediluvio geotermico

9:00: trovare una sorgente termale a Reykjavik non accadrà, ma puoi visitare il pediluvio geotermico della città. Situato in un gruppo di rocce chiamato Kisuklappir a circa 45 minuti a piedi dal centro della città, il pediluvio è in realtà un'opera d'arte dell'artista locale Ólöf Nordal. La minuscola piscina ha una vista incredibile sul Monte Esja dall'altra parte dell'acqua ed è meglio sperimentarla con una tazza di caffè in mano. Arriva presto - stiamo parlando prima di colazione, quindi porta uno spuntino - per battere la folla.

10:00: la colazione al Bergsson Mathus è in realtà il modo perfetto per iniziare una giornata a Reykjavik: lasciala per il tuo secondo giorno in modo da non sentirti così frettoloso per uscire e iniziare a esplorare. Dopo il Bergsson Brunch (un piatto con un po' di tutto), trascorri qualche minuto godendoti l'atmosfera accogliente.

12:00: Dirigiti verso uno dei musei unici della città: il Museo fallologico, il Museo punk islandese, il Museo all'aperto Árbæjarsafn, il Museo Saga: ognuno offre uno sguardo alla storia del paese e della sua gente a modo suo . (Puoi trovare altri suggerimenti sui musei proprio in questo modo .)

Secondo giorno Pomeriggio: Traghetto per Puffin Island

14:00: se ti trovi a Reykjavik tra aprile e settembre, prendi in considerazione l'idea di passare un pomeriggio a conoscere alcune pulcinelle di mare durante un breve giro in barca dal Porto Vecchio di Reykjavik. Le isole di Lundey e Akurey sono facilmente raggiungibili in barca da Reykajvik; in pochi minuti puoi esplorare - dalla barca, nessuno è ammesso sulle rive - una delle comunità di uccelli più popolari del paese. Ci sono tutti i tipi di compagnie turistiche che offrono viaggi da e per le isole, come Mr. Puffin dal nome appropriato .

Se stai visitando durante l'inverno, vai al Reykjavik Art Museum e incontra alcune icone locali.

16:00: una volta tornato dal viaggio, dai un'occhiata alla vicina Volcano House , una mostra sulla geologia unica dell'Islanda. Le mostre mettono in risalto anche i 200 vulcani che puoi trovare in Islanda: è la cosa migliore da fare per camminare effettivamente su uno (cosa che puoi fare, se hai più tempo nel paese).

Serata del secondo giorno: cena a base di pesce e bevande

18:00: alcuni di quegli happy hour locali si estendono oltre le 17:00: trovane uno e approfittane appieno. Se non sei legato all'idea di un happy hour, vai a Kex . Questo ostello è in realtà uno dei preferiti dalla gente del posto per andare a prendere un drink. È il posto perfetto per fare amicizia prima di cena. E se stai cercando una raccomandazione per l'alloggio, considera Kex.

20:00: vai a cena al Grillmarkaðurinn , il posto perfetto per alcuni dei migliori frutti di mare della città e piatti più tradizionali, se sei avventuroso. Qui puoi provare la pulcinella di mare alla griglia, la bistecca di balena o il salmerino alpino.