All’interno della Barcellona di Gaudí

All’interno della Barcellona di Gaudí

Facilmente l'architetto più famoso della Spagna è Antoni Gaudi. La reputazione internazionale di Barcellona non sarebbe la stessa senza l'opera di Gaudì. Il punto di riferimento più famoso di Barcellona, ​​La Sagrada Familia è stato progettato da Gaudì, così come il Parco Guell, La Pedrera e Casa Batlló. Nato in Catalogna (la città esatta è controversa), il lavoro di Gaudi ha lasciato un'impressione duratura su Barcellona con la sua architettura Art Nouveau. Anche le persone che non hanno mai amato l'architettura mettono la visita agli edifici di Gaudi a Barcellona in cima alla loro lista di cose da fare nella capitale catalana.

Questo percorso di Gaudi inizia a Placa Real appena fuori Las Ramblas. Quindi risale Passeig de Gracia , prendendo Casa Batlló e La Pedrera prima di deviare a est verso La Sagrada Familia. Finisce al Parc Güell.

01 di 06

Piazza Reial

Non è la più entusiasmante delle realizzazioni di Gaudi, ma Plaça Reial (questo è il nome catalano; in spagnolo è Plaza Real) dovrebbe essere una parte essenziale del tuo tour di Barcellona, ​​quindi è un buon posto per iniziare.

Salendo per Las Ramblas dal lungomare, Pla ç a Reial si trova attraverso un vicolo sulla destra, a circa un terzo della strada più famosa di Barcellona.

L'influenza di Gaudi su questa piazza fiancheggiata da palme non si estende oltre i lampioni: li ha progettati lui. Ma ciò non significa che non dovresti passare il tempo a soffermarti negli hotel, ristoranti, discoteche e caffè all'aperto che danno a questa piazza un brusio costante.

Plaça Reial è a un passo da Las Ramblas nella lista delle trappole per turisti di Barcellona e dista solo 30 secondi da essa, rendendola la fuga perfetta dal trambusto della strada più famosa di Barcellona.

Vai al punto 2 di 6 qui sotto.
02 di 06

Casa Batlló

Casa Batllo, in Passeig de Gracia 43, è il fulcro del blocco Apple of Discord ( manzana  in spagnolo significa sia "blocco" che "mela"), condividendo le fondamenta con il lavoro di altri due architetti modernisti, Domenech i Montaner e Puig i Cadafalch .

Ristrutturato da Gaudi nel primo decennio del ventesimo secolo, questo è qualcosa che Gaudi ha effettivamente terminato! Non solo ha aggiunto il suo colorato tocco modernista alla facciata, ma ha anche realizzato gli interni.

L'ingresso a Casa Batlló costa l'incredibile cifra di 20 €, anche se include un tour audio; se visiti, assicurati di prenotare in anticipo il tuo ingresso online e salta la lunga attesa.  

(Ci sono angoli migliori da cui scattare foto di questo edificio, ma almeno in questo modo lo riconoscerai mentre passi!)

Vai al punto 3 di 6 qui sotto.
03 di 06

La Pedrera (Casa Milà)

Più avanti lungo Passeig de Gracia, questa volta sul lato destro, c'è La Pedrera (chiamata più formalmente Casa Milà, ma oggi è raramente chiamata così). Meno colorata di Casa Batlló, La Pedrera è tutta ondulata in cemento e balconi in ferro contorto.

La Pedrera è stata concepita come edificio residenziale e in effetti è stata utilizzata come tale. C'è una mostra di uno di questi spazi residenziali. Forse l'elemento migliore di La Pedrera è quello che non puoi vedere da questa foto: le sculture sul tetto e i camini.

Di proprietà della Fundació Catalunya-La Pedrera, La Pedrera ospita mostre d'arte e concerti serali. L'ingresso è di circa 27 euro per gli adulti.

Prenota online prima di visitare.

Continua a 4 di 6 sotto.
04 di 06

La Sagrada Familia

Girando a destra da Passeig de Gracia, percorri Avinguda Diagonal per circa dieci minuti. Incombente sulla tua sinistra sarà La Sagrada Familia (svolta in c/Sardenya per raggiungerla).

Se il resto delle conquiste di Gaudi viene mai dimenticato (il che è improbabile), la sua eredità vivrà nella Sagrada Familia, nonostante il fatto che la basilica non sia ancora terminata, più di 80 anni dopo la morte di Gaudi.

Gaudi iniziò il progetto della Sagrada Familia nel 1883. Quando morì nel 1926, Domenech Sugranyes continuò il lavoro. La guerra civile spagnola interruppe la costruzione nel 1935 e il progetto fu ulteriormente compromesso da un incendio nella cripta e nello studio di Gaudì. I lavori ripresero nel 1952.

Da lontano, La Sagrada Familia è un macabro colosso che sembra sciogliersi davanti ai tuoi occhi. Inizia la tua esperienza della Sagrada Familia dall'altra parte della strada e percorri il suo perimetro, ammirando la vastità e l'audacia del progetto. La guglia progettata che intendono costruire al centro dell'edificio dovrebbe essere quasi il doppio dell'altezza dell'attuale guglia più alta.

 

Continua a 5 di 6 sotto.
05 di 06

La Sagrada Familia — Da vicino

Una volta che hai visto La Sagrada Familia da lontano, attraversa la strada e dai un'occhiata più da vicino. La parte anteriore e quella posteriore della basilica sono le più impressionanti e mostrano rispettivamente la nascita e la morte di Cristo. Una terza facciata, The Glory Facade, è in lavorazione e rappresenterà gli elementi Terra, Vento, Fuoco e Acqua.

Vai al 6 di 6 qui sotto.
06 di 06

Parco Güell

Prendi la metropolitana da La Sagrada Familia fino a Lesseps — Parc Guell è segnalato da lì. Destinato a famiglie benestanti per acquistare appezzamenti di terreno triangolari e far costruire lì le loro case (forse da Gaudi, forse no) l'impresa non è mai decollata e un'altra delle idee di Gaudi è caduta nel dimenticatoio.

Le attrazioni del parco includono la panchina in ceramica a serpentina, le fontane d'acqua e le case in stile Hansel e Gretel che Gaudi riuscì a terminare.

L'ingresso al parco è gratuito. Scopri di più su Cose gratis da fare a Barcellona