Come visitare l’isola del Giglio, al largo della costa toscana

Come visitare l’isola del Giglio, al largo della costa toscana

L'Isola del Giglio, o Isola del Giglio, è una piccola isola dell'Arcipelago Toscano, il gruppo di sette isole nel Mar Tirreno vicino alla costa della Toscana (la famosa Elba è una delle isole di questo arcipelago). Il Giglio è noto per la sua colorata città portuale, il mare incontaminato, il terreno aspro e incontaminato e lo stile di vita rilassato dell'isola. Per la sua vicinanza alla terraferma, il Giglio è da tempo meta di escursionisti, che arrivano tramite uno dei frequenti traghetti in alta stagione. Per chi cerca una vacanza su un'isola del Mediterraneo senza dover prendere un aereo o fare un lungo viaggio in traghetto, il Giglio è anche un ottimo posto dove trascorrere qualche notte o più.

Posizione e Geografia

Il Giglio dista circa 18 chilometri (11 miglia) dal porto di terraferma più vicino a Porto Santo Stefano, sulla penisola dell'Argentario . Fa parte della Provincia di Grosseto, che fa parte della regione Toscana. Giglio, Elba, Capraia e diverse isole scarsamente popolate o disabitate costituiscono il  Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano , che comprende anche un santuario marino protetto. I 27 chilometri di costa del Giglio sono prevalentemente rocciosi, con qualche spiaggia qua e là.Il suo interno collinare e roccioso è definito dalla macchia mediterranea resistente alla siccità , o vegetazione arbustiva, tra cui oleandri e fichi d'india.

Dove Andare sul Giglio

Il Giglio ha tre comuni: Giglio Porto, Giglio Castello e Giglio Campese.

Giglio Porto: se visiti il ​​Giglio con una gita di un giorno dalla terraferma, probabilmente trascorrerai la maggior parte del tuo tempo in questa graziosa cittadina portuale. C'è un piccolo pezzo di spiaggia sabbiosa, chiamato Scalettino, a destra del porto (se sei di fronte alla città). A Scalettino, puoi anche continuare a camminare fino a una spiaggia rocciosa, dove le rocce sono abbastanza grandi e piatte da stendere un asciugamano. Si consiglia vivamente di indossare calze protettive o calzature protettive simili. La più grande spiaggia di La Cannelle si trova a circa 20 minuti a piedi dal porto.In città, puoi acquistare souvenir, tra cui ceramiche e gioielli di produzione locale, nei numerosi negozi lungo il porto. Ci sono anche molti bar ombreggiati all'aperto se vuoi fare una pausa per un caffè o un bicchiere di vino.

Giglio Castello: Raggiungibile con una faticosa passeggiata in salita o in taxi o in autobus, Giglio Castello è una fortezza medievale fortificata su un punto alto dell'isola. Ci sono ampie vedute dell'isola e del mare circostante dalle sue mura del castello e una chiesa in stile barocco (la struttura originale è molto più antica) con alcune importanti icone religiose, tra cui un crocifisso in avorio scolpito. È anche bello passeggiare per i suoi stretti vicoli di pietra.

Giglio Campese: Sul lato occidentale dell'isola, a circa 5 chilometri (3 miglia) da Giglio Porto, Giglio Campese ha la più grande spiaggia sabbiosa dell'isola, che si trova su una baia riparata. La spiaggia è fiancheggiata da bar e ristoranti. Ci sono stabilimenti , o aree di spiaggia private con noleggio di sedie a sdraio e ombrelloni, ma qui c'è anche molta sabbia libera.

Cosa fare lì

Mentre un viaggio al Giglio può sembrare sinonimo di una pigra vacanza sull'isola, ci sono una serie di sport attivi da praticare sull'isola, da quelli di basso profilo a quelli faticosi.

  • I subacquei e gli amanti dello snorkeling sono stati a lungo attratti dalle acque limpide del Giglio, dall'abbondanza e dalla varietà della vita marina, e per i subacquei in particolare, dai suoi relitti al largo. La maggior parte degli allestitori subacquei si trova a Giglio Porto. Se hai la tua attrezzatura per lo snorkeling, puoi guadare praticamente ovunque l'acqua sia calma e presto ti ritroverai in acque profonde circondato da molti pesci.
  • L'escursionismo a breve distanza da Giglio Porto porta il passo sicuro verso parti selvagge e disabitate dell'isola dove gli unici passanti potrebbero essere un gregge di capre. Ci sono sentieri in tutta l'isola, che vanno da passeggiate abbastanza facili a trekking moderati. Giglio nativa ed esperta Marina Aldi conduce escursioni guidate dell'isola, che possono includere il pranzo e la degustazione di vini in un vigneto locale.
  • Andare in sella a una e-bike rende le colline del Giglio molto più facili da affrontare. Devi ancora pedalare e bruciare qualche caloria, ma la silenziosa bici ecologica ti dà un aiuto. A Giglio Porto, EcoBike propone noleggi e visite guidate dell'isola.
  • Noleggiare una barca è un ottimo modo per visitare le numerose spiagge nascoste dell'isola e le bellissime calette isolate. Un piccolo gommone , o barca zodiaco, è facile da navigare anche per i marinai alle prime armi, mentre le barche più grandi richiedono sia esperienza che patente nautica. Rivolgiti all'ufficio turistico della ProLoco di Giglio Porto per l'abbigliamento consigliato a noleggio.

Dove Dormire e Mangiare al Giglio

Giglio ha un mix di hotel, B&B e appartamenti in affitto. La maggior parte chiude a ottobre o novembre e riapre ad aprile. Se hai intenzione di visitare a luglio e agosto, che sono l'alta stagione sull'isola, sappi che le camere prenotano con mesi di anticipo. Assicurati di prenotare in anticipo. A Giglio Porto, il consigliatissimo Hotel Saraceno , appena a sinistra del porto, sembra sospeso sugli scogli e direttamente sul mare sottostante. Le camere tendono ad essere piccole, ma sono luminose e ben organizzate. Anche il ristorante dell'hotel è abbastanza buono.

Altre opzioni a Giglio Porto e nelle vicinanze includono l'Hotel Castello Monticello e ad Arenella, a pochi chilometri di distanza, l'Hotel Arenella . A Giglio Campese, l'Hotel Campese si trova proprio sulla spiaggia.

Mangiare al Giglio significa generalmente gustare piatti abbondanti di pesce fresco e semplici specialità toscane, innaffiate dal vino bianco Ansonaco dell'isola. A Giglio Porto, il Sopravvento Bistro è popolare tra la gente del posto e i visitatori, e a Castello, all'interno delle mura della città vecchia, Da Maria (senza sito Web) è un ristorante familiare a conduzione familiare con ottimi antipasti e antipasti di terra e di mare.

Arrivare al Giglio

Tutto l'anno, i traghetti operati da Toremar e Maregiglio partono da Porto Santo Stefano sulla terraferma. Il servizio è più frequente da aprile a ottobre e parte da circa € 15 a persona per i passeggeri a piedi e € 40 se si desidera portare un'auto. In alta stagione il traffico automobilistico al Giglio è ristretto quasi esclusivamente ai residenti, quindi quando possibile è meglio lasciare l'auto in terraferma. È inoltre possibile trovare un servizio di traghetti dalla città di Talamone sulla terraferma, ma i traghetti più frequenti partono da Porto Santo Stefano.

Per un'esperienza davvero speciale, prendi in considerazione il noleggio dell'Isla Negra , una barca a vela d'epoca in legno, per il trasferimento da e per il Giglio o per un tour di più giorni tra le isole dell'arcipelago.

Per maggiori informazioni sulla visita al Giglio, vedi GiglioInfo . Sul sito web della ProLoco sono disponibili collegamenti ad hotel, ristoranti e fornitori di attrezzature per il noleggio, nonché orari di autobus e traghetti e calendario degli eventi.