Come visitare l’Isola d’Elba, al largo della costa toscana

Come visitare l’Isola d’Elba, al largo della costa toscana

L'Isola d'Elba, o Isola d'Elba, è l'isola più grande dell'Arcipelago Toscano, un gruppo di sette isole, tra cui il Giglio , nel Mar Tirreno vicino alla costa della  Toscana . Quest'isola (la terza più grande d'Italia dopo la Sardegna e la Sicilia) è famosa come il luogo in cui Napoleone Bonaparte fu esiliato nel 1814. Apparentemente, Napoleone non si divertì a trascorrere il tempo all'Elba, ma oggi l'isola è una meta irrinunciabile per gli italiani e viaggiatori europei.

A soli 40 minuti di traghetto dalla terraferma, l'Elba è una destinazione facile per gite di un giorno, ma le sue decine di spiagge e calette, acque cristalline ricche di pesci, affascinanti città di mare e un entroterra aspro e montuoso riempiranno anche un itinerario per una settimana o più a lungo. Poiché è una destinazione per le vacanze al mare, molti hotel e ristoranti chiudono per l'inverno. L'Elba è meglio visitata da aprile a ottobre, con luglio e agosto che sono i mesi più affollati dell'isola.

Posizione e geografia

L'Elba si trova a 10 miglia (circa 16 chilometri) dalla costa toscana a Piombino, punto di partenza dei traghetti per l'isola. Sebbene sia largo solo circa 12 miglia, l'attraversamento da un lato all'altro è a 90 minuti di auto a causa del suo terreno montuoso e delle strade curve e lente. Circa 30.000 persone vivono a tempo pieno all'Elba, ma questo numero aumenta notevolmente nei mesi estivi.

Ci sono almeno 80 spiagge nominate all'Elba, con decine di piccole calette. Le spiagge vanno da sabbiose a ciottolose e alcune hanno grandi formazioni rocciose a livello dell'acqua. L'interno delle gamme dell'isola è montuoso, con la sua vetta più alta è il Monte Capanne a 3,340 piedi di altitudine. Fin dai suoi primi insediamenti, l'isola è stata apprezzata come fonte di minerali, compreso il minerale di ferro, di cui si trovano ancora ricchi giacimenti. La sua vegetazione boschiva è costituita da agrifogli e querce da sughero, pini, fitto sottobosco e numerose piante fiorite.Il cinghiale e il muflone ​​(una pecora selvatica) sono i due più grandi animali selvatici dell'isola.

Dove andare all'Elba

L'Elba ha dozzine di cittadine interessanti e belle da visitare, molte delle quali sono costruite attorno a una spiaggia pittoresca. Ecco alcune delle principali città dell'isola:

  • Portoferraio: Capoluogo dell'Elba, la sua città più grande e base di Napoleone durante il suo esilio, Portoferraio è il punto di arrivo della maggior parte dei traghetti da Piombino. La città ha un'enorme fortezza sul lungomare, rovine romane e diversi luoghi legati al soggiorno di Napoleone. Mentre la zona industriale intorno al porto non è molto attraente, il "centro storico" è colorato e piacevole da girare.
  • Capoliveri:  Nella parte sud-orientale dell'isola, l'entroterra di Capoliveri è costituito da una graziosa cittadina medievale con diversi buoni ristoranti, molte case e appartamenti in affitto per le vacanze e un'atmosfera rilassata. Alcune delle migliori spiagge dell'Elba sono poche miglia in discesa, tra cui la spiaggia di Laconella, Felciaio e Innamorata.
  • Marciana e Marciana Marina: a ovest di Portoferraio, queste comunità sorelle sono tutt'altro che gemelle: Marciana è in cima alle colline con un romantico centro pedonale. Marciana Marina è un'elegante località balneare, con un vivace lungomare fiancheggiato da negozi, bar e ristoranti.
  • Rio Marina: Questa interessante cittadina nacque come centro di estrazione del ferro, e le sue strade, case e persino le sue spiagge portano ancora una tonalità rossastra. Oggi è una località balneare, ma l'attrazione del Parco Minerario ne ricorda la storia passata. Le spiagge vicine sono particolarmente adatte ai bambini.
  • Porto Azzurro:  Sulla costa orientale dell'Elba e costruita attorno a un'insenatura protetta, Porto Azurro è una delle migliori località balneari dell'isola, con le spiagge di Barbarossa, Terranera e Reale tra le più frequentate. La città ha un'infrastruttura turistica consolidata, con molti hotel, ristoranti e cose interessanti da vedere al largo della spiaggia.
  • Marina di Campo: con il suo lungo tratto di spiaggia sabbiosa e l'abbondanza di ristoranti e hotel sul mare, Marina di Campo è una buona base per una vacanza al mare e per esplorare altre parti dell'isola, soprattutto a ovest.

Cosa fare all'Elba

Dalle spiagge ai musei alle attività attive, c'è molto da fare all'Elba.

  • Spiagge: le migliori spiagge dell'Elba sono troppo numerose per essere elencate, ma Biodola, Sansone, Sant'Andrea, Fetovaia, Cavolia e Felciaio sono le preferite. La maggior parte delle spiagge ha delle zone libere dove è possibile ritagliarsi un po' di spazio per un asciugamano, oppure è possibile noleggiare sdraio e ombrellone a pagamento. L'acqua è limpida e abbastanza calda per fare il bagno da giugno a metà ottobre.
  • Musei: la casa di Napoleone a Portoferraio è visibile presso la Villa dei Mulini e il Museo Nazionale delle Residenze Napoleoniche , mentre il Museo Archeologico della Linguella è sorto attorno ad un antico insediamento romano sul lungomare. La visita al Museo Elbano dei Minerali e dell'Arte Minerale di Rio Marina prevede un giro in tram del Parco Minerario. A Capoliveri, il Museo della Marineria ripercorre la storia della navigazione e dei naufragi intorno all'Elba.
  • Altre attrazioni: un'esclusiva funivia simile a una gabbia per uccelli porta i motociclisti in cima al Monte Capanne, da dove possono fare escursioni o scendere. Nei pressi di Rio nell'Elba, la Fortezza del Volterraio è la più antica dell'isola, mentre la Fortezza Medicea di Portoferraio è un dedalo di bastioni e gode di una splendida vista sulla costa e sul paese.
  • Sport attivi: Snorkeling, immersioni, kayak e stand-up paddleboarding sono tutti passatempi acquatici popolari nelle acque blu che circondano l'Elba. Nell'entroterra, i sentieri escursionistici e per mountain bike offrono sfide per gli amanti dell'avventura. Ci sono anche due campi da golf a nove buche sull'isola.

Dove dormire all'Elba

Per un giro completo dell'Elba, ha senso soggiornare in due o tre diverse località dell'isola e prendersi del tempo per esplorare nelle immediate vicinanze. Gli hotel consigliati includono:

  • L'Hotel Ilio è un'accogliente struttura boutique vicino alla splendida spiaggia di Sant'Andrea e si sente lontanissimo dal resto dell'isola.
  • L'Hotel Biodola è una proprietà a quattro stelle molto apprezzata proprio sulla famosa spiaggia della Biodola.
  • Il B&B Al28 è proprio nel centro di Portoferraio, ma molto vicino a una bellissima spiaggia.

Per quanto riguarda l'offerta gastronomica, l'isola ha una miriade di ristoranti di qualità e molti di quelli ordinari. La maggior parte dei ristoranti lungo la costa si concentra sui frutti di mare, mentre i ristoranti dell'entroterra pongono l'accento sulla cucina di terra. Chiedi consigli alla gente del posto, che saprà dove mangiare bene. A Portoferraio, la Pizzeria Il Castagnacciao serve gustose pizze rettangolari. Il Ristorante Salegrosso di Marciana Marina propone una cucina di pesce di alto livello e di alta qualità sul lungomare. A Marina di Campo, Paglicce Beach serve frutti di mare e piatti informali direttamente sulla spiaggia.

Arrivare all'Elba

A meno che tu non possa permetterti di viaggiare con un elicottero noleggiato o una barca privata, l'unico modo per raggiungere l'Elba è in traghetto. Torremar e Moby offrono entrambe numerose partenze giornaliere per Portoferraio, Rio Marina e Cavo, con Portoferraio che è il porto più trafficato. Le partenze da Piombino durano circa 40 minuti. Puoi portare un'auto a bordo della maggior parte dei traghetti. A meno che tu non abbia intenzione di rimanere in una zona e raggiungere la spiaggia, si consiglia un'auto all'Elba: preparati solo per strade tortuose con alcuni dislivelli da far rizzare i capelli e panorami spesso distratti.