Cosa puoi portare in Irlanda?

Cosa puoi portare in Irlanda?

Conoscere i regolamenti doganali e le regole sulle importazioni esenti da dazio in Irlanda è importante per evitare ritardi e tasse elevate all'ingresso nel paese. Probabilmente hai sognato la tua vacanza irlandese per mesi, quindi l'ultima cosa che vuoi è iniziare la tua vacanza con un funzionario delle entrate che ti fa domande scomode su quali oggetti stai portando nel paese.

Il modo migliore per evitare qualsiasi problema è conoscere le normative doganali irlandesi prima ancora di fare le valigie e portare in Irlanda solo l'importo che è esente da dazio e legale. Ciò significa sapere che molte sigarette, bottiglie di vino o "regali" (la frase generica per piccoli oggetti costosi, inclusi gioielli e simili) ottengono il via libera.

In generale, le normative doganali irlandesi sono molto facili da comprendere, quindi lo sdoganamento sarà facile se si rispettano le regole. Ma quali sono le regole? Ecco una panoramica delle normative doganali irlandesi che si applicano a tutti i viaggiatori.

Informazioni doganali generali per l'Irlanda

Dopo aver superato il controllo passaporti e aver ritirato i bagagli al ritiro bagagli, ti imbatterai nell'area doganale prima di uscire nella parte pubblica dell'aeroporto. Tieni presente che le dogane all'interno dell'Unione Europea (UE) generalmente utilizzano tre canali: il canale blu è solo per i viaggi all'interno dell'UE e non dovrebbe mai essere utilizzato se il tuo volo ha avuto origine al di fuori dell'UE.

Restano i canali verde e rosso per i viaggiatori in arrivo con voli transatlantici o dagli Emirati. Tutti i viaggiatori che arrivano in Irlanda al di fuori dell'UE devono utilizzare il canale rosso o verde (e il codice colore sarà chiaro quando sarai lì di persona).

Se hai merci oltre i limiti definiti di seguito, devi passare attraverso il canale rosso, dichiarare le merci e rispondere a tutte le domande. Se le merci che stai trasportando rientrano nei limiti (vedi sotto), puoi utilizzare il canale verde.

Tieni presente che i controlli a campione sono ancora possibili nei canali verde e blu, dove le dogane sono molto brave a individuare etichette sospette per i bagagli. Nota che la tua nazionalità non rientra nell'equazione: le dogane si occupano solo dei movimenti di merci tra paesi, non di chi le trasporta (ad eccezione dei minori, che ad esempio non hanno indennità per alcol e tabacco ) .

Attenzione alle merci vietate

Tieni presente che alcune merci sono totalmente vietate dall'importazione in Irlanda, in tutte le circostanze, queste sono:

  • Droghe pericolose ,
  • beni indecenti o osceni (una questione di definizione perché l'Irlanda non è così conservatrice come una volta. L'intrattenimento per adulti mainstream, i contraccettivi e i dispositivi di "aiuto coniugale" sono venduti legalmente in Irlanda e quindi consentiti).
  • piante o bulbi,
  • animali vivi o morti,
  • pollame, uccelli o uova,
  • fieno o paglia (anche se usati come materiale da imballaggio), e
  • carne, prodotti lattiero-caseari e carne o prodotti lattiero-caseari (a meno che non siano prodotti all'interno dell'UE e identificati da un bollo sanitario UE e in quantità destinate esclusivamente al consumo personale).

Si noti che anche il tabacco da masticare è vietato nella Repubblica d'Irlanda, ma non nell'Irlanda del Nord.

Importazione di merci duty-free in Irlanda

Duty-free non significa necessariamente a buon mercato (vale davvero la pena fare qualche ricerca qui, se ne hai il tempo), ma in generale, le sigarette sono più economiche nella maggior parte degli altri paesi del mondo che in Irlanda. A causa delle tasse sull'alcol in Irlanda, probabilmente troverai più economico (ma meno divertente) portarne un po' da fuori dal paese. Tuttavia, ci sono franchigie rigorosamente applicate per l'importazione di merci duty-free in Irlanda (e in altri paesi dell'UE, se dovessi fare scalo, ad esempio, a Francoforte o Parigi).Le quantità massime che possono essere importate senza incorrere in dazi e tasse sono:

  • 200 sigarette o
  • 100 sigaretti o
  • 50 sigari o
  • 250 grammi di tabacco (tutti per adulto);
  • 1 litro di alcolici (ad esempio whisky, gin o vodka) o
  • 2 litri di prodotti intermedi (es. Vino spumante o liquoroso, porto, sherry),
  • 4 litri di vino fermo,
  • 16 litri di birra (tutti per adulto);
  • beni (principalmente regali o qualsiasi cosa che non porti a casa con te) per un valore massimo di € 430 per adulto e
  • € 215 per bambino sotto i 15 anni.

Si prega di notare che le indennità per gli equipaggi di volo sono molto più basse. Le norme di cui sopra si applicano ai viaggiatori d'affari e di piacere.

Importazione di merci a buon mercato da altri paesi dell'UE in Irlanda

Se stai acquistando merci in altri paesi dell'UE, tutte le quote e le tasse pertinenti dovrebbero già essere pagate nel paese - quindi, secondo la "libera circolazione delle merci" che fa parte dei trattati dell'UE, puoi portare le tue cose oltre confine senza problemi. Supponendo che tu provenga dall'UE, una borsa piena di alcol e sigarette in quantità ragionevoli e in bella vista non fa alzare nemmeno un sopracciglio a un doganiere. Ma solo se acquisti entro limiti ragionevoli e per "uso personale". Per avere una linea guida per i viaggiatori, le seguenti quantità sono generalmente accettate per uso personale (da adulto):

  • Sigarette - 800.
  • sigaretti - 400.
  • sigari - 200,
  • tabacco da fumo - 1 kg,
  • liquori come whisky, vodka o gin - 10 litri,
  • Prodotti intermedi come sherry, porto o simili - 20 litri
  • vino - 90 litri, ma un massimo di 60 litri può essere spumante,
  • birra - 110 litri.

Si noti che non vi è alcuna distinzione tra marchi e/o qualità: 60 litri di spumante possono essere l'annata migliore di Dom Pérignon o il vino più economico del supermercato discount.

Tuttavia, viene fatta una distinzione per quanto riguarda l'origine delle sigarette: possono essere importate un massimo di 300 sigarette acquistate in Bulgaria, Croazia, Ungheria, Lettonia, Lituania o Romania. La provincia di provenienza è determinata dalla marca da bollo apposta sulla confezione stessa. Ciò significa che se hai acquistato le sigarette economiche dell'Europa orientale in un mercato tedesco o austriaco (un commercio illegale in sé), non si qualificano magicamente come sigarette tedesche o austriache ai fini dell'importazione. Il paese di origine è ciò che conta qui.

Come gestire la dogana con stile

Il modo migliore per superare la dogana irlandese è essere amichevoli, rispondere a qualsiasi domanda in modo veritiero e, in caso di dubbio, chiedere assistenza a un ufficiale. Pagare le tasse è sempre più economico che essere scoperti a contrabbandare. Anche se questo approccio discreto potrebbe non essere adatto a tutti: una volta la dogana degli Stati Uniti chiese a Oscar Wilde se avesse qualcosa da dichiarare. "Nient'altro che il mio genio", ha scherzato l'autore irlandese.