Cosa vedere nel Foro Romano

Cosa vedere nel Foro Romano

Le migliori attrazioni del Foro Romano

Il Foro Romano è una delle attrazioni più importanti di Roma . Ma è un miscuglio di frammenti di marmo, archi di trionfo, rovine di templi e vari altri elementi architettonici antichi di varie epoche. Questa carrellata di alcune delle attrazioni più importanti del Foro si snoda da est a ovest, iniziando dal Colosseo . Guarda questa mappa del Foro Romano per avere un'idea della disposizione delle rovine.

Arco di Costantino - Questo imponente arco trionfale si trova in Piazza del Colosseo, appena fuori dall'antico anfiteatro. L'arco fu dedicato a Costantino nel 315 d.C. Per commemorare la sua vittoria sul co-imperatore Massenzio al Ponte Milvio nel 312 d.C.

Via Sacra - Molti degli edifici del Foro sono disposti lungo la Via Sacra, l'antica strada "sacra" trionfale.

Tempio di Venere e Roma - Il tempio più grande di Roma, dedicato alle dee di Venere e Roma, fu costruito dall'imperatore Adriano nel 135 dC Si trova su un'alta collina vicino all'ingresso del Foro ed è inaccessibile ai turisti. Le migliori viste delle rovine del tempio sono dall'interno del Colosseo.

Arco di Tito - Costruito nell'82 d.C. Per commemorare la vittoria di Tito su Gerusalemme nel 70 d.C., l'arco contiene raffigurazioni del bottino della conquista di Roma, tra cui una menorah e un altare. Anche l'arco fu restaurato nel 1821 da Giuseppe Valadier; Valadier ha incluso un'iscrizione che dettaglia questo restauro e marmo travertino più scuro per distinguere tra le parti antiche e moderne dell'arco.

Basilica di Massenzio - La basilica un tempo gigantesca è per lo più un guscio, di cui rimane solo la navata settentrionale. L'imperatore Massenzio iniziò la costruzione della basilica, ma fu Costantino a vedere il completamento della basilica. Pertanto, questo edificio è anche conosciuto come la Basilica di Costantino. Qui sorgeva inizialmente la gigantesca statua di Costantino, ora ai Musei Capitolini . Il vasto esterno della basilica fa parte di un muro che corre lungo la Via dei Fori Imperiali. Su di esso ci sono mappe che mostrano l'espansione dell'Impero Romano.

Tempio di Vesta - Un piccolo santuario dedicato alla dea Vesta, costruito nel IV secolo d.C. E parzialmente restaurato all'inizio del XX secolo. All'interno del santuario c'era una fiamma eterna per la dea del focolare, Vesta, ed era curata dalle vergini vestali che vivevano nella porta accanto.

Casa delle Vestali - Questo spazio contiene i resti della casa delle sacerdotesse che accudivano la fiamma nel Tempio di Vesta. Attorno a un paio di stagni rettangolari ci sono circa una dozzina di statue, molte delle quali acefale, che raffigurano alcune delle alte sacerdotesse del culto delle Vestali.

Tempio di Castore e Polluce - I figli gemelli del dio Giove erano adorati da un tempio in questo luogo dal V secolo a.C. Le rovine che rimangono oggi risalgono al 6 d.C.

Tempio di Giulio Cesare - Di questo tempio rimangono poche rovine, che fu costruito da Augusto per commemorare il luogo in cui fu cremato il corpo del suo prozio.

Basilica Giulia - Alcune scale, colonne e piedistalli rimangono della grande basilica di Giulio Cesare, costruita per ospitare documenti legali.

Basilica Aemiia - Questo edificio si trova proprio all'interno di uno degli ingressi del Foro, all'incrocio tra Via dei Fori Imperiali e Largo Romolo e Remo. La Basilica fu costruita nel 179 aC e fu utilizzata per il prestito di denaro e come luogo di incontro per politici ed esattori delle tasse. Fu rasa al suolo dagli Ostrogoti durante il Sacco di Roma nel 410 d.C

Curia - I Senatori di Roma si riunivano nella Curia, uno dei primi edifici costruiti nel Foro. La Curia originaria fu distrutta e ricostruita più volte, e quella che si trova oggi è una replica di quella costruita da Domiziano nel III secolo d.C.

Rostra - Marco Antonio tenne il discorso che diede inizio a "Amici, Romani, Connazionali" da questo antico palco dopo l'assassinio di Giulio Cesare nel 44 a.C.

Arco di Settimio Severo - Questo suggestivo arco di trionfo all'estremità occidentale del Foro fu costruito nel 203 d.C. Per commemorare i 10 anni al potere dell'imperatore Settimio Severo.

Tempio di Saturno - Otto colonne sopravvivono da questo grande tempio al dio Saturno, che si trova vicino al lato del Campidoglio del Foro. Gli archeologi ritengono che un santuario del dio esistesse in questo spazio sin dal V secolo a.C., ma queste rovine iconiche risalgono al IV secolo d.C.​

Colonna di Foca - Eretta nel 608 d.C. In onore dell'imperatore bizantino Foca, questa singola colonna è uno degli ultimi monumenti ad essere collocati nel Foro Romano.

Leggi Parte 1: Introduzione e storia del Foro Romano