Cosa Vedere nella Penisola Salentina in Italia

Cosa Vedere nella Penisola Salentina in Italia

Potresti conoscere meglio la penisola salentina come "il tacco dello stivale d'Italia", ma dopo averla visitata, la conoscerai per le spiagge da sogno, il delizioso cibo di strada, la fiorente scena del vino, la storia dell'antica Grecia e le tradizionali case coloniche. Mentre l'area costiera nella regione meridionale della Puglia è stata per decenni una delle preferite dai turisti in tutta Italia, è ancora sotto il radar per la maggior parte dei viaggiatori internazionali, aiutandola a preservare il suo fascino rustico. Anche se devi viaggiare fino all'angolo più lontano d'Italia per arrivarci, non ti pentirai di aver fatto il viaggio verso questa gemma emergente.

Pianificazione del viaggio

  • Periodo migliore per visitare : poiché la spiaggia è l'attrazione principale della penisola, i caldi mesi estivi sono il periodo migliore per visitarla quando la temperatura media giornaliera varia da 80 a 90 gradi Fahrenheit. La maggior parte degli italiani ha il mese di agosto libero dal lavoro e sciama verso la regione costiera, quindi visita a maggio, giugno o settembre per evitare le folle più grandi.
  • Lingua : mentre l'italiano è la lingua ufficiale in tutta Italia, molte città della penisola salentina parlano dialetti distinti anche l'uno dall'altro, alcuni dei quali sono più strettamente legati al greco che all'italiano. Infatti la lingua più parlata nella regione è il dialetto salentino della lingua siciliana.Poiché il turismo internazionale non è così diffuso nella regione, potrebbe essere difficile trovare persone che parlino inglese, anche nelle zone turistiche. Nonostante i vari dialetti, tutti capiscono l'italiano standard e imparare alcune frasi chiave può tornare utile.
  • Valuta : Come per il resto d'Italia e gran parte dell'Europa, la valuta utilizzata è l'euro.Sebbene la maggior parte degli hotel e dei ristoranti in città accetti le carte di credito, è molto probabile che ti imbatterai in posti che non lo accettano, specialmente nelle città più piccole.
  • Muoversi : Se stai iniziando nella città più grande di Lecce, il modo più veloce per viaggiare è noleggiare un'auto e guidare te stesso. Tuttavia, ci sono anche treni regionali che collegano le città di tutta la penisola che spesso costano pochi dollari a viaggio.
  • Consiglio di viaggio : In molte parti della costa salentina, grotte cavernose sono state scavate nelle scogliere calcaree. È possibile visitare alcuni degli esempi più accattivanti a Santa Cesarea Terme e Otranto.

Cose da fare

Se ti stai dirigendo verso la Penisola Salentina, probabilmente andrai sulle spiagge . Sulla punta del tacco d'Italia convergono le acque cristalline dei mari Ionio e Adriatico e le pittoresche spiagge sono esattamente ciò che ti aspetteresti da una vacanza nel Mediterraneo. Ma la regione ha anche una storia che risale a millenni insieme a tutti i tipi di attività culturali per completare il tuo viaggio.

  • Ogni città di mare offre qualcosa di unico e speciale, ma alcuni spiccano Porto Cesareo e Porto Selvaggio sulla costa ionica, entrambi con sorgenti termali e all'interno di una riserva naturale. Santa Maria di Leuca si trova all'estremità meridionale della penisola; edifici bianchi riempiono la città e il lungomare è fiancheggiato da ville e locali notturni alla moda. Gallipoli è una delle città costiere più grandi, nota per il suo centro storico e la vivace scena LGBTQ+.
  • Lecce , la città principale della regione, è talvolta chiamata la "Firenze del Sud" ed è il centro dell'architettura ornata chiamata barocco leccese (barocco leccese). Lecce è anche un centro per l'artigianato tradizionale della cartapesta, e puoi visitare un interessante museo della cartapesta all'interno del Castello di Lecce (Castello di Carlo V). Il centro storico è ottimo per passeggiare e non mancano i locali dove gustare la cucina tipica del sud della Puglia.
  • La Grecia Salentina è un gruppo di paesi dell'interno del Salento dove si parla ancora un dialetto greco chiamato griko, scritto sui cartelli e insegnato nelle scuole.Parte dell'architettura ricorda quella della Grecia, compresi gli edifici e le case imbiancate a calce. Diversi paesi hanno interessanti centri storici, chiese e persino imponenti castelli (come quello di Corigliano d'Otranto). Poiché le città sono vicine tra loro, è facile visitarne diverse in un giorno, soprattutto se si dispone di un'auto.
  • Otranto è un'altra affascinante località balneare con strade pedonali e piccoli vicoli fiancheggiati da edifici imbiancati che ricordano la Grecia. La maggior parte della città vecchia è ancora parzialmente racchiusa da mura medievali e si dice che il castello abbia ispirato "Il castello di Otranto", il primo romanzo gotico che sia mai stato scritto.Assicurati di visitare la cattedrale dell'XI secolo per vedere gli splendidi mosaici del pavimento e l'insolita cappella dei teschi.

Per scoprire altre cose da fare, dai un'occhiata al nostro articolo sui posti migliori da visitare in Puglia .

Cosa mangiare e bere

Mentre puoi (e dovresti) concederti il ​​lusso di pesce appena pescato in un elegante ristorante con vista sull'oceano, molti dei piatti più iconici del Salento sono cibo di strada semplice e delizioso. Le friselle sono cracker a forma di bagel che vengono spesso inumiditi e poi conditi con pomodori freschi, ricotta cremosa e un paio di acciughe. Un panino puccia utilizza l'impasto della pizza per il pane ed è farcito con carne, formaggio e prodotti locali solitamente conservati in olio d'oliva ( cavallo , o carne di cavallo, è un ripieno tradizionale).

Il tipico tipo di pasta della regione sono le orecchiette , che si traduce in "piccole orecchie" e si riferisce alla forma. Il minuscolo angolo della pasta è perfetto per assorbire la salsa, che di solito è fatta con pomodori freschi o aglio e cime di rapa.

Anche se i vigneti del nord Italia sono più riconosciuti a livello internazionale, la penisola salentina produce vini eccellenti che sono difficili da trovare al di fuori della regione. La città di Manduria è il cuore della regione del vino Primitivo, e nel Salento puoi anche provare il vino Negroamaro, che letteralmente si traduce in "nero e amaro".

Dove alloggiare

Anche se Lecce è la città più grande e probabilmente dove inizia il tuo viaggio nel Salento, Lecce non è sulla costa e dista almeno 20 minuti in auto dalla spiaggia più vicina. Non saltare a vedere cosa ha da offrire Lecce, ma molto probabilmente vorrai trascorrere le tue notti vicino all'acqua. Brindisi è la città più grande della costa, ma le località balneari più piccole come Gallipoli o Otranto hanno più fascino.

Un tipo locale di alloggio unico nella regione Puglia è la masseria , grandi case coloniche simili a una hacienda spagnola. Molte masserie storiche (il plurale di "masseria") sono state trasformate in affascinanti bed and breakfast, come Masseria Trapanà fuori Lecce.

Ancora più lussuoso di una masseria è un palazzo , letteralmente un palazzo riconvertito. Per dire che hai passato la notte in un castello, prenota una stanza in qualsiasi hotel designato come palazzo, come Palazzo Presta a Gallipoli.

Arrivarci

Puoi arrivare nel Salento in auto, in treno o in aereo. Guidare da Roma richiede almeno sei ore, mentre il viaggio da Napoli richiede quattro ore. Il capolinea sud delle Ferrovie dello Stato è a Lecce, dove i treni diretti da Roma arrivano in poco più di cinque ore.

Se vieni da un posto più lontano da Roma, prendere un volo per l'aeroporto di Sarento a Brindisi è l'opzione migliore. Ci sono voli giornalieri da Roma, Milano e altri hub italiani durante tutto l'anno e, nei mesi estivi, voli da tutta Europa.

Cultura e costumi

La pizzica è la musica e la danza tradizionale originaria del Salento, un sottogruppo della più ampia danza popolare della tarantella che è onnipresente in tutto il sud Italia. La danza vivace è veloce, allegra e solitamente accompagnata da tamburelli. Lo stile risale a secoli o più quando alle persone che venivano morse dalle tarantole veniva prescritto di ballare come antidoto.Oggi la pizzica sta rivivendo, senza tarantole, e viene eseguita in molti luoghi della penisola salentina. Quindi, se senti della musica provenire da una piazza vicina, non perdere l'occasione di dare un'occhiata a questa tradizione locale.

Suggerimenti per risparmiare denaro

  • Le tariffe alberghiere aumentano nei primi mesi estivi di luglio e soprattutto agosto. Se puoi, prova a viaggiare nella bassa stagione di maggio, giugno o settembre a prezzi più convenienti.
  • Nel Salento regna lo street food, quindi mangiare a buon mercato è facile. Prendi una puccia o un altro oggetto facile da mettere in valigia da portare con te in spiaggia.
  • Viaggiare nella Penisola Salentina con il treno regionale è molto conveniente, ma i biglietti aumentano di prezzo man mano che si esauriscono. Soprattutto se viaggi nei frenetici mesi estivi, prova a prenotare i tuoi biglietti del treno il prima possibile .