Giant’s Causeway: la guida completa

Giant’s Causeway: la guida completa

National Trust - Selciato del gigante

Indirizzo
44 Causeway Road , Bushmills BT57 8SU , Regno Unito
Telefono +44 28 2073 1855

La costa di Antrim è nota per la sua bellezza unica e aspra, ma la tappa più mozzafiato di tutte è sicuramente il Giant's Causeway. Costituito da 40.000 colonne di pietra basaltica nera poste in riva al mare, il Giant's Causeway è un'importante formazione geologica e un sito Patrimonio dell'Umanità. I pilastri di pietra che si ergono dal mare attirano ogni anno quasi un milione di visitatori che vengono ad ammirare l'incredibile meraviglia naturale.

Sapere quando visitare e scoprire come sono state create esattamente le colonne: ecco la guida completa al Giant's Causeway nell'Irlanda del Nord.

Storia

La notizia del Giant's Causeway suscitò un enorme interesse quando nel 1693 fu annunciata a Londra l'esistenza di migliaia di colonne di pietra lungo la costa settentrionale dell'Irlanda. La formazione naturale delle rocce fu scoperta dal vescovo di Derry nel 1692, ma le informazioni sul magnifico luogo fecero davvero scalpore solo quando furono riportate in un articolo pubblicato da Sir Richard Bulkeley del Trinity College un anno dopo.

Mentre i rapporti scritti sull'attrazione naturale esistono solo da poche centinaia di anni, il Giant's Causeway è molto più antico di così. La strada rialzata si è formata poco meno di 60 milioni di anni fa, quando le masse continentali dell'Europa e del Nord America erano ancora attaccate l'una all'altra. Quando la massa continentale europea iniziò ad allontanarsi, si crearono enormi crepe sulla superficie terrestre. La lava fusa è stata quindi in grado di risalire attraverso queste fessure. Alla fine, i fiumi si sono formati quando le cose si sono raffreddate e hanno cambiato ulteriormente il nuovo paesaggio.

Fu durante un secondo periodo di attività vulcanica che si formarono effettivamente le colonne di roccia basaltica che compongono il Giant's Causeway. Questa volta, quando la lava fusa ha raggiunto la superficie, ha incontrato un paesaggio aspro ricoperto di terra. Le condizioni specifiche che esistevano in questo punto esatto 60 milioni di anni fa erano così uniche che il Giant's Causeway è l'unica formazione rocciosa del suo genere in tutto il mondo.

Infatti, quando fu “scoperta” nel XVII secolo , gli studiosi non erano d'accordo se le singolari colonne di basalto fossero naturali o se fossero state scolpite dall'uomo. Da allora la forma e il numero delle formazioni rocciose hanno ispirato gli artisti e stimolato l'immaginazione e hanno persino portato a un'amata leggenda locale sulla storia del sito.

La leggenda del Selciato del gigante

Non c'è davvero alcun dubbio che il Giant's Causeway sia stato creato dall'attività vulcanica, ma la formazione prende il nome da una popolare leggenda locale che sostiene che sia stata costruita da un gigante irlandese di nome Fionn mac Cumhaill, meglio noto come Finn McCool.

Finn McCool in realtà non era così grande quando si trattava di giganti, ed era alto solo 52 piedi e 6 pollici, ma ciò non gli impediva di combattere con un gigante scozzese molto più grande di nome Benandonner.

Finn e Benandonner trascorsero le loro giornate a urlarsi addosso attraverso il Mare di Moyle finché alla fine decisero di incontrarsi per mettere alla prova la loro forza e decidere una volta per tutte chi fosse il gigante più potente. Finn si è persino offerto di costruire il sentiero, una strada rialzata, attraverso il Mare d'Irlanda per rendere possibile l'incontro.

Finn si mise al lavoro e costruì un sentiero per l'isola scozzese di Staffa, che il suo gigante rivale chiamava casa. Tuttavia, il lavoro di costruzione della strada rialzata era così estenuante che Finn dovette sdraiarsi e dormire.

La mattina dopo, la moglie di Finn si svegliò al suono assordante di passi pesanti: era il gigante scozzese che attraversava la strada rialzata per l'incontro tanto atteso. Suo marito dormiva ancora e si rese conto che non sarebbe stato all'altezza del ben più grande Benandonner. Pensando velocemente, gettò una camicia da notte sul corpo addormentato di Finn e gli coprì il viso con una cuffia.

Quando il gigante scozzese arrivò chiedendo di combattere Finn, la moglie di Finn sussurrò: “Stai zitto! Sveglierai il bambino!

Benandonner diede un'occhiata al "bambino", si voltò e corse via attraverso la strada rialzata. "Se questo è il bambino di Finn", pensò, "lo stesso Finn deve essere davvero enorme!"

Il gigante scozzese spaventato ha distrutto il sentiero mentre usciva, assicurandosi che Finn non potesse mai seguirlo a casa. Questo sentiero in rovina è quello che ora conosciamo come Giant's Causeway.

Cosa vedere e fare

Il Giant's Causeway è un'attrazione naturale, il che significa che è interamente all'esterno.

Quando visiti la bellissima area esterna, la tappa da non perdere è la Grand Causeway. Questo è il più grande dei tre affioramenti rocciosi e il posto migliore per vedere le colonne esagonali di basalto per cui è famosa la strada rialzata.

Ci sono varie passeggiate che faranno il giro dei visitatori attraverso alcune delle formazioni e dei luoghi più noti tra cui l'arpa, i comignoli e il cammello, che secondo la leggenda era il cavallo di Finn McCool e può essere individuato dalle sue gobbe che si trovano in fondo alle scogliere.

Troverai splendide viste sulla Giant's Causeway a Port Noffer, una pittoresca baia che avvolge le formazioni rocciose. Qui troverai un percorso verso l'acqua dove una particolare roccia attira molta attenzione. A forma di scarpa gigante, questa pietra è conosciuta come Giant's Boot e presumibilmente apparteneva a Finn McCool.

Un'altra tappa degna di nota è al trono dei desideri, dove le rocce hanno formato un trono naturale degno di un re. Trova il tuo posto (ora è ben consumato) e scatta una foto. 

Le formazioni rocciose uniche del Giant's Causeway hanno anche creato un habitat unico per uccelli marini, piante e insetti. Tieni d'occhio l'incredibile biodiversità mentre segui i sentieri lungo le rocce. 

Infine, c'è un grazioso e pluripremiato centro visitatori progettato da Heneghan Peng , inaugurato nel 2012. L'architettura unica è progettata per assomigliare alle colonne di pietra nera naturale che compongono il Giant's Causeway. All'interno ci sono mostre interattive sulla geologia e la storia del sito, audioguide (che possono essere portate durante le passeggiate) e un'accogliente caffetteria con connessione Wi-Fi gratuita.

Posizione e modalità di visita

La Giant's Causeway fa parte della più ampia Causeway Coast che costeggia l'Oceano Atlantico per 33 miglia nella contea di Antrim , nell'Irlanda del Nord.

Il modo più semplice per raggiungere il Giant's Causeway è in auto, e c'è un parcheggio in loco. Il centro visitatori e l'accesso alle rocce si trovano al largo della B147 Causeway Road, a circa due miglia dal villaggio di Bushmills. Da aprile a ottobre c'è anche una navetta gratuita dal villaggio al centro, e i visitatori ricevono uno sconto verde se arrivano in questo modo.

Diversi autobus fermano anche al Giant's Causeway, tra cui l'Ulsterbus Service 172 e il Causeway Coast Service 177 scoperto.

Il modo più unico per arrivarci è in treno utilizzando la Giant's Causeway e la Bushmills Railway Company . La piccola ferrovia è ora utilizzata come attrazione turistica, ma fu costruita per la prima volta nel 1880. Ha riaperto al servizio nel 2002 e ora circola tra la città di Bushmills e il Causeway Hotel, con partenze giornaliere a luglio e agosto e un orario solo nei fine settimana a settembre e ottobre.

Il periodo migliore per visitare il Giant's Causeway è tra aprile e ottobre, quando il clima è relativamente mite. Il sito all'aperto è aperto tutti i giorni dall'alba al tramonto, il che significa ore più lunghe in estate quando c'è più luce diurna. Si noti che i sentieri potrebbero non essere accessibili in caso di maltempo a causa del rischio di frane.

Alloggi

Il posto più iconico in cui soggiornare vicino al Giant's Causeway è il classico Causeway Hotel. L'hotel a tre stelle è stato recentemente ristrutturato e ha mantenuto il suo fascino tradizionale aggiungendo tocchi moderni. Soprattutto, la proprietà è a cinque minuti a piedi dal centro visitatori. 

Ci sono anche numerosi B&B nel villaggio di Bushmills che sono vicini al sito ma offrono un ambiente cittadino, che manca al Causeway Hotel. 

Cos'altro fare nelle vicinanze

La meraviglia naturale si trova appena fuori dal villaggio di Bushmills, famoso per il suo whisky. Pianifica una visita alla Old Bushmills Distillery per saperne di più su come viene prodotta la bevanda e poi (ovviamente) assaggia alcuni campioni.

Le rovine del castello di Dunseverick si trovano a meno di cinque miglia dai principali affioramenti della Giant's Causeway e fanno parte della passeggiata costiera in cima alla scogliera lungo l'area. Risale almeno al V secolo , quando si dice che San Patrizio abbia visitato.

A circa 20 minuti di auto si trova il Castello di Dunluce , anch'esso in rovina. Tuttavia, le pittoresche mura fatiscenti e le torri cadute sono posizionate in modo così precario accanto a ripide scogliere oceaniche che questo è facilmente uno dei migliori castelli d'Irlanda anche nel suo stato in rovina.

Dopo aver ammirato il panorama al castello di Dunluce, prosegui per il ponte di corda di Carrick-a-Rede. Il ponte penzolante è lungo solo 66 piedi, ma oscilla per 100 piedi sulle onde che si infrangono sull'Oceano Atlantico e ti toglierà letteralmente il fiato. Ricordati di espirare, quindi attraversa il ponte unico nel suo genere per esplorare l'isola di Carrick-a-Rede e conoscere i suoi 350 anni di storia della pesca.