I 10 migliori cibi da provare a Lione, in Francia

I 10 migliori cibi da provare a Lione, in Francia

Lione è generalmente considerata la capitale culinaria della Francia, sede di alcuni dei migliori chef e ristoranti del mondo. Ma anche se (come la maggior parte di noi) non hai un budget da ristorante stellato Michelin, assaggiare alcuni dei migliori piatti e specialità tradizionali della città è sempre in ordine, e non deve essere nemmeno costoso. Dal pesce ai formaggi, dai dolci ai dessert, questi sono i 10 migliori cibi tradizionali da provare a Lione e alcuni consigli su dove assaggiarli.

01 di 10

Formaggio Cervelle de Canut

Chiunque abbia un francese di base al liceo o al college potrebbe sollevare le sopracciglia al nome di questo piatto, il che può farti pensare che coinvolga "cervelli". Le tue lezioni di francese non ti hanno deluso: il nome del piatto significa letteralmente "cervello dei lavoratori della seta", riferendosi ai canut che producevano e distribuivano sete a Lione durante il XIX secolo.

Ma non preoccuparti: la cervelle de canut è un formaggio a pasta molle che viene tipicamente gustato come crema spalmabile o salsa insieme a baguette croccanti. Originaria di Lione, la salsa aromatica è composta da fromage blanc (un formaggio leggero simile alla panna acida), scalogno, erba cipollina, prezzemolo (e/o altre erbe aromatiche), olio d'oliva, sale, pepe e un tocco di succo di limone o aceto .

Dove degustare: puoi gustare la cervelle de canut nei più tipici ristoranti a conduzione familiare (bouchons) intorno a Lione. È anche ampiamente disponibile nei negozi di formaggi e nei mercati.

02 di 10

Quenelles de Brochet (gnocchi di luccio)

Questo emblematico piatto lionese è semplice ma difficile da realizzare perfettamente. Delicati filetti di luccio vengono uniti a farina, uova, latte, panna, burro e spezie per formare degli gnocchi; gli gnocchi (o quenelles) vengono poi bolliti e serviti con una ricca salsa, tipicamente "salsa Nantua", composta da besciamella aromatizzata al burro di gamberi.

Se il pesce non è di tuo gradimento, puoi trovare numerose altre varietà di quenelles, dalle nature (al naturale), alle quenelles de veau (gnocchetti di vitello), al pollo.

Dove assaggiarlo: ogni bouchon tipico di Lione avrà sicuramente la propria versione del piatto simbolo della città, ma è noto che è particolarmente delizioso a Le Bouchon des Cordeliers e Chez Chabert .

03 di 10

Crostata Di Praline Rosa

Un dolce da non perdere a Lione è la crostata di praline rosa , una specialità tanto vivace e allegra quanto deliziosa. Chiunque ami la soddisfazione nocciola e croccante delle caramelle pralinate apprezzerà questa semplice crostata. Si inizia con le praline rosa (che sono esse stesse una specialità lionese): mandorle o nocciole immerse nello zucchero e colorate con coloranti alimentari per assomigliare ai lamponi. Questi vengono bolliti delicatamente in panna, quindi ammucchiati su una crosta ricca e burrosa infusa di mandorle. A volte è accompagnato da crème anglaise o panna.

Dove degustare: la maggior parte delle panetterie di Lione avrà le proprie versioni di questa prelibatezza locale.

04 di 10

Salsicce alla lionese

Le salsicce sono una tradizione radicata a Lione, quindi i carnivori tra di voi dovrebbero trovare molte deliziose varietà da assaggiare. Rosette de Lyon è particolarmente popolare e ampiamente disponibile nelle boucheries (macellerie) di tutta la città; è una salsiccia o un salame di maiale stagionato tipicamente aromatizzato con aglio, vino, sale marino e talvolta altre erbe. L'esterno è generalmente incrostato di pepe nero tritato.

La rosetta viene spesso tagliata a fette spesse, servita su taglieri di salumi insieme a formaggi regionali e accompagnata da un corposo bicchiere di vino rosso. Per coloro che non mangiano carne di maiale, sono popolari anche le varietà a base di carne di manzo.

Dove degustare: prova il mercato di Halles Paul Bocuse per assaggiare alcune eccellenti salsicce lionesi, inclusa la rosetta.

Continua a 5 di 10 sotto.
05 di 10

Formaggio Saint-Marcellin

Originario della vicina città di Saint-Marcellin, questo formaggio cremoso e saporito è un alimento base locale e si gusta sia in ambienti formali che informali. Prodotto con latte vaccino crudo leggermente salato e formato in rondelle, il formaggio semi-morbido presenta tipicamente una crosta dorata e un cuore cremoso e semi-liquido.

A seconda delle tue preferenze, acquista il formaggio in uno dei tre stadi di stagionatura o affinamento: sec (secco, lo stadio più giovane e più sodo), crémeux e bleu (in questa fase il formaggio ha un centro più liquido e una sfumatura leggermente blu al Crosta).

Potresti anche provare Arômes de Lyon (sapori di Lione), formaggio Saint-Marcellin stagionato nel vino bianco. A volte è anche stagionato nel brandy.

Dove assaggiarlo: i Fromageries (negozi di formaggi) in giro per la città offrono buone versioni di questo formaggio regionale. Il mercato Halles de Lyon Paul Bocuse è sempre una buona opzione.

06 di 10

Pâté in crosta

Se ami i dolci e i salumi, il pâté-en-croute (letteralmente, paté in crosta) andrà a segno. Risalente al Medioevo, questo piatto tradizionale era considerato piuttosto antiquato e poco entusiasmante, ma negli ultimi anni ha riacquistato popolarità. Lione ospita persino un campionato annuale che vede gli chef di tutto il mondo competere per creare versioni innovative del piatto.

Il tradizionale pâté-en-croute lionese si ottiene combinando carne di maiale con foie gras d'anatra, vitello, uova, prezzemolo, aglio, sale e pepe e talvolta scaglie di pistacchio. La pasta viene poi delicatamente racchiusa in una frolla burrosa. Il piatto è spesso servito con insalata, di solito come antipasto.

Durante il Medioevo, la pasta stessa non veniva generalmente consumata, ed era invece pensata per conservare la carne. Non è più così, ovviamente: le migliori versioni di questo piatto presentano croste deliziose e perfettamente cotte.

Dove assaggiarlo: il rinomato bouchon lionese Daniel & Denis ha presumibilmente alcuni dei migliori pâté-en-croute della città. Ci sono diverse sedi a Lione.

07 di 10

Coussin de Lyon (cioccolato)

Ecco un'altra prelibatezza lionese da non perdere per i più golosi. I Coussins de Lyon (che si traduce in cuscini di Lione) sono piccole caramelle di marzapane verde pallido ripiene di ganache al cioccolato, a sua volta delicatamente aromatizzate con liquore curaçao.

Creati nel 1897 da Voisin, uno specialista della pasticceria e dei dolci lionesi, i coussins alludono ai cuscini di seta utilizzati nelle cerimonie religiose del XVII secolo dedicate alla Vergine Maria. Le caramelle sono spesso presentate in scatoline di velluto che ricordano i cuscini, ma si possono acquistare anche singolarmente o in sacchettini.

Dove degustare: i negozi specializzati di dolci e cioccolatini intorno a Lione vendono coussins, ma vai dritto alla fonte e provali a Voisin .

08 di 10

Insalata alla lionese

Salade Lyonnaise (insalata lionese) è composta da indivia e/o verdure dal sapore intenso, lardons affumicati (pezzetti di pancetta alla francese), uova in camicia o alla coque e crostini di pane. Il piatto semplice è un popolare bistrot principale o secondario che viene servito tutto l'anno, ma può essere un'opzione particolarmente soddisfacente in inverno quando non sei abbastanza affamato per alcuni dei piatti più pesanti della città. Molti ristoranti variano l'insalata con verdure di stagione, cipolla rossa, erbe aromatiche o formaggio. Viene generalmente servito con una vinaigrette piccante alla senape di Digione.

Dove assaggiarlo: questo piatto popolare è ampiamente disponibile nei bouchon e nei caffè-brasserie informali di Lione.

Continua a 9 di 10 sotto.
09 di 10

Tablier de Sapeur (trippa di manzo impanata)

Questo è un altro piatto che probabilmente solo i carnivori avventurosi troveranno attraente, ma come alimento base della cucina lionese, vale la pena provarlo. Il tablier de sapeur (grembiule da zappatore) è un piatto composto da trippe di manzo bollite in un brodo alle erbe, marinate nel vino bianco, poi passate nel pangrattato e saltate in padella. Spesso guarnito con salsa gribiche, una salsa tipo maionese aromatizzata all'erba cipollina, il piatto viene tipicamente servito con patate o altre verdure di stagione.

Dove degustare: i bouchon tradizionali intorno a Lione serviranno generalmente le loro versioni di questo piatto popolare. Au Petit Bouchon Chez Georges è particolarmente rinomato per questo.

10 su 10

Bugnes (ciambelle alla lionese)

La gente generalmente non associa la pasticceria francese alle ciambelle, ma questa specialità di Lione dimostra che questa supposizione è sbagliata. Bugnes (pronunciato boughn-YUH ) sono pasticcini delicatamente aromatizzati al limone, fritti e poi conditi con zucchero a velo. Popolari durante il Mardi Gras, i bugnes sono talvolta infusi con essenza di fiori d'arancio e/o rum.

Dove assaggiarli: puoi assaggiarli in molte panetterie lionesi intorno al Mardi Gras e spesso sono facili da trovare da fine gennaio a marzo. La panetteria À la Marquise nel centro storico è rinomata per la sua deliziosa versione, mentre i vegani possono provare una versione speciale senza latticini da Colibri nel 6° arrondissement di Lione.