Il Battistero di Firenze e la Porta del Paradiso

Il Battistero di Firenze e la Porta del Paradiso

Il Battistero di Firenze fa parte del complesso del Duomo, che comprende la Cattedrale di Santa Maria del Fiore e il Campanile . Gli storici ritengono che la costruzione del Battistero, noto anche come Battistero San Giovanni o Battistero di San Giovanni, iniziò nel 1059, rendendolo uno degli edifici più antichi di Firenze.

Il Battistero a forma ottagonale è meglio conosciuto per le sue porte in bronzo, che presentano raffigurazioni squisitamente scolpite di scene della Bibbia. Andrea Pisano progettò le porte sud, la prima serie di porte commissionate per il Battistero. Le porte sud presentano 28 rilievi in ​​bronzo: i 20 rilievi superiori mostrano scene della vita di San Giovanni Battista e otto rilievi inferiori contengono rappresentazioni di virtù, come Prudenza e Fortezza. Le porte del Pisano furono montate sull'ingresso sud del Battistero nel 1336.

Lorenzo Ghiberti e le porte del paradiso

Lorenzo Ghiberti è l'artista più associato alle porte del Battistero perché lui e la sua bottega hanno progettato le porte nord e est dell'edificio. Nel 1401 Ghiberti vinse un concorso per progettare le porte settentrionali. Il famoso concorso, indetto dall'Arte di Calimala di Firenze, contrappose Ghiberti a Filippo Brunelleschi, che sarebbe poi diventato l'architetto del Duomo. Le porte nord sono simili alle porte sud del Pisano, in quanto presentano 28 pannelli. I primi 20 riquadri mostrano la vita di Gesù, dall'"Annunciazione" al "Miracolo di Pentecoste"; al di sotto di queste otto formelle raffiguranti i santi Matteo, Marco, Luca, Giovanni, Ambrogio, Girolamo, Gregorio e Agostino.Ghiberti iniziò a lavorare alle porte nord nel 1403 e furono collocate all'ingresso nord del Battistero nel 1424.

A causa del successo del Ghiberti nella progettazione delle porte settentrionali del Battistero, l'Arte di Calimala gli commissionò il progetto delle porte orientali, che si affacciano sul Duomo. Queste porte furono fuse in bronzo, parzialmente dorate, e Ghiberti impiegò 27 anni per completarle. In effetti, le porte orientali superavano per bellezza e maestria le sue porte settentrionali: la prospettiva che Ghiberti riuscì a realizzare su una superficie a bassorilievo stupisce ancora oggi gli storici dell'arte. Le porte est contengono solo 10 pannelli e mostrano 10 scene e personaggi biblici molto dettagliati, tra cui "Adamo ed Eva in paradiso", "Noè", "Mosè" e "David". Furono eretti all'ingresso est del Battistero nel 1452.Circa 100 anni dopo, quando il maestro del Rinascimento Michelangelo vide le porte est, le soprannominò "Porte del Paradiso" e da allora il nome è rimasto. 

Per proteggerli dalle intemperie, tutti i rilievi attualmente visibili sulle porte del Battistero sono copie. Gli originali, così come i bozzetti ei calchi degli artisti, si trovano al Museo dell'Opera del Duomo.

Interno del Battistero

Mentre puoi ispezionare i rilievi della porta senza acquistare un biglietto, dovresti pagare l'ingresso per vedere gli interni straordinariamente belli del Battistero. È decorata in marmi policromi e la sua cupola è ornata da mosaici dorati. Disposti in otto cerchi concentrici, i mosaici incredibilmente dettagliati mostrano scene della Genesi e del Giudizio Universale, nonché scene della vita di Gesù, Giuseppe e San Giovanni Battista. All'interno si trova anche la tomba dell'antipapa Baldassarre Coscia, scolpita dagli artisti Donatello e Michelozzo.

Naturalmente, il Battistero è stato costruito per essere più di un fiore all'occhiello. Molti famosi fiorentini, tra cui Dante e membri della famiglia Medici, furono battezzati qui. Infatti, fino al XIX secolo, tutti i cattolici di Firenze venivano battezzati nel Battistero San Giovanni.

Informazioni pratiche

Ubicazione: Piazza Duomo nel centro storico di Firenze.

Orari: domenica 8:15-13:30, martedì-venerdì 8:15-10:15, 11:15-19:30, sabato 8:15-19:30.

Ingresso: Un biglietto cumulativo per l'intero complesso del Duomo costa € 18 ed è valido per 72 ore dopo il primo ingresso. 

Informazioni:  Visita il  sito del Battistero , oppure chiama il +39 055 2302885.