Isole Saroniche greche: la guida completa

Isole Saroniche greche: la guida completa

È difficile scegliere una vacanza sull'isola greca con più di 6.000 tra cui scegliere (anche se solo 227 sono abitate). E mentre i servizi di traghetto sono eccellenti e alcune isole hanno aeroporti, sono distribuiti su 4.660 miglia, rendendo il salto da un'isola all'altra un compito arduo. Ad esempio, un traghetto dal porto del Pireo di Atene a Creta o Rodi può impiegare fino a 11 ore. 

È possibile, tuttavia, godersi una vacanza su un'isola greca e un salto da un'isola all'altra senza il fastidio di viaggiare verso destinazioni lontane. Appena fuori dalla punta settentrionale della regione del Peloponneso della Grecia continentale, le isole Saroniche sono a soli 55 minuti a 1,5 ore di viaggio da Atene con il traghetto ad alta velocità, rendendole perfette per una gita di un giorno o più. Come bonus, il Golfo Saronico è riparato dal vento, il che significa che gli orari dei traghetti operano tutto l'anno.

Organizza il tuo viaggio in questo arcipelago con la nostra guida.

01 di 05

Idra

Indirizzo
Idra 180 40 , Grecia

Forse una delle isole più popolari è Hydra non motorizzata. La vita di tutti i giorni prevede la navigazione attraverso strade acciottolate e l'utilizzo di asini o muli per aiutare con oggetti più pesanti. Nuotare da baie rocciose nelle acque cristalline è un passatempo popolare, oppure prendere un taxi acqueo per insenature nascoste. La città di Idra è stata restaurata e conservata esattamente com'era nel 1800: l'architettura in stile veneziano si distingue immediatamente all'arrivo, con molti palazzi appartenenti agli armatori. Il magnifico edificio che si vede subito all'ingresso del porto è il Museo degli Archivi Storici, un palazzo in pietra costruito nel 1918 dall'armatore Gikas Koulouras e ristrutturato nel 1996.

Il famoso cantautore Leonard Cohen ha trovato qui l'ispirazione per farne la sua casa, e non è solo: la bellezza e l'atmosfera rilassata di Hydra lo rendono un rivale più tranquillo e pacifico di Mykonos. Con mostre artistiche in estate e boutique hotel come l'Orloff Boutique (un edificio con sei camere e due suite risalente al 1796), Hydra è perfetta per chi cerca cultura e stile.

02 di 05

Poros

Indirizzo
Poros , Grecia

Il porto di Poros curva e si alza fino a dominare il lungomare, che è fiancheggiato da caffetterie, taverne, bar e negozi di souvenir. L'isola verde e lussureggiante offre notevoli baie balneabili: Askeli a nord-est circondata da pini e che offre sport acquatici organizzati, e Vagionia una piccola insenatura di ciottoli a nord. Poros è in realtà costituito da due parti separate, formatesi dopo l'esplosione vulcanica della regione di Methana (dove si trovano i Saronics) nel 273 a.C.

I punti di interesse includono la Base Navale (la prima base navale della Grecia moderna, fondata nel 1827 durante la Guerra d'Indipendenza Greca) e la Torre dell'Orologio, in bilico su una cima rocciosa che domina il porto e il Golfo circostante, un luogo ideale per salire a piedi viste e immagini del tramonto. Dirigiti a 2 miglia a est del porto principale e, nascosto nella pineta, troverai il Santo Monastero di Zoodochos Pigi fondato nel 1720 dall'allora arcivescovo di Atene, che fu miracolosamente curato da un disturbo personale bevendo l'acqua di sorgente in zona. Attualmente vi abitano tre monaci, e la sua storia interessante e la sua splendida posizione meritano una visita.

Poros è l'ideale per gli escursionisti e le visite del fine settimana, e molti greci hanno una seconda casa qui. 

03 di 05

Egina

Indirizzo
Egina 180 10 , Grecia

Aegina ha davvero tutto: taverne di pesce, piccole spiagge di ciottoli, siti archeologici e uno stile di vita da yacht e caffè. La mitologia greca ci dice che Egina deriva il suo nome da una ninfa figlia del dio fluviale Asopos. Zeus si innamorò di questa ninfa e la portò con sé sull'isola. È anche di importanza storica poiché dal 1827 al 1829 la città di Egina fu la capitale temporanea del neonato stato greco.

Ci vogliono circa 1 ora e 15 minuti di traghetto da Atene, rendendo Egina un'opzione popolare per una gita di un giorno o un fine settimana. Le sistemazioni vanno dalle piccole pensioni a conduzione familiare agli hotel boutique. Il Vagia Hotel a conduzione familiare in un villaggio di pescatori si trova a cinque minuti dalla spiaggia di Vagia e offre una vista sugli antichi templi.

I vacanzieri tendono ad essere attratti da Egina per i siti archeologici. Il Tempio di Aphea Athena è un sito dorico del 500 aC situato vicino alla cittadina di Ayia Marina e uno dei tre monumenti storici greci che formano il cosiddetto "triangolo sacro" dell'antichità; il Partenone di Atene e il Tempio di Poseidone a Sounion sono gli altri due. Visita uno dei più grandi monasteri dei Balcani, il Monastero di San Nektarios, per ammirare la sua magnificenza architettonica. Il villaggio di pescatori di Souvala nel nord offre sorgenti termali calde note per aiutare con reumatismi e altri vari problemi dermatologici. 

04 di 05

Agistri

Indirizzo
Megalochori , Grecia

Quando arrivi a Skala, città portuale di Agistri, vedrai la chiesa di Agioi Anargyroi dalla cupola blu, simile a quelle che si trovano sull'isola di Santorini. Troverai anche una spiaggia con ombrelloni e molte taverne e bar tra cui scegliere.

Rilassarsi sulle spiagge sabbiose, nuotare da piattaforme rocciose, andare in kayak di mare ed andare a cavallo sono alcune attività popolari ad Agistri. Come con Egina, Agistri offre alloggi più piccoli in stile pensione o hotel a conduzione familiare. Un posto particolarmente carino in cui soggiornare è Rosy's Little Village, un semplice rifugio con solo 17 camere sparse nella proprietà della pineta, tutte con balcone.

Continua a 5 di 5 sotto.
05 di 05

Spetses

Indirizzo
Spetses , Grecia

Spetses ha una lunga storia navale che può essere vista nell'architettura dell'isola. Le dimore del Gran Capitano sono state trasformate in hotel boutique come il Poseidonion Grand Hotel lungo il fronte del porto, che offre 13 suite distribuite su due edifici.

Oltre alle sue numerose spiagge sabbiose (alcune circondate da foreste di pini), Spetses è un'isola che ha diversi siti storici da visitare, come la Casa di Bouboulina (un'eroina durante la guerra d'indipendenza greca del 1821). Fu costruito verso la fine del XVII secolo e ora è un museo con un soffitto fiorentino intagliato nel legno, mobili del XVIII e XIX secolo e una collezione di armi antiche, porcellane pregiate e libri rari. 

La cattedrale di Spetses (Ayios Nikolaos) è importante per gli isolani perché qui il 3 aprile 1821 fu issata la bandiera dell'indipendenza dell'isola. Una curiosità: il corpo di Paolo Bonaparte, nipote di Napoleone Bonaparte, era custodito in un barile di rum per tre interi anni qui! Ha combattuto dalla parte dei greci nella guerra d'indipendenza, e si può solo immaginare che questo fosse un modo per preservare il suo corpo.