La tua guida al memoriale dell’Olocausto a Berlino

La tua guida al memoriale dell’Olocausto a Berlino

Il Denkmal für die ermordeten Juden Europas (Memoriale per gli ebrei assassinati d'Europa) è uno dei monumenti più suggestivi e controversi dell'Olocausto . Situato nel centro di Berlino, tra Potsdamer Platz e la Porta di Brandeburgo , questo imponente sito si estende su 4,7 acri. Ogni fase del suo sviluppo è stata controversa - cosa non insolita per Berlino - eppure è una tappa fondamentale in un tour berlinese .

L'architetto del Memoriale dell'Olocausto a Berlino

L'architetto americano Peter Eisenmann ha vinto il progetto nel 1997 dopo una serie di concorsi e disaccordi su quale fosse un progetto appropriato per un memoriale così importante. Eisenmann ha detto:

L'enormità e la portata dell'orrore dell'Olocausto è tale che qualsiasi tentativo di rappresentarlo con mezzi tradizionali è inevitabilmente inadeguato... Il nostro memoriale tenta di presentare una nuova idea di memoria distinta dalla nostalgia... Oggi possiamo conoscere il passato solo attraverso una manifestazione nel presente.

Il design del memoriale dell'Olocausto a Berlino

Il fulcro del memoriale dell'Olocausto è il "Campo delle stele", un campo letterale di drammatici 2.711 pilastri di cemento disposti geometricamente. Puoi entrare in qualsiasi punto e camminare attraverso il terreno in pendenza irregolare, perdendo di tanto in tanto di vista i tuoi compagni e il resto di Berlino. Le colonne solenni, tutte di dimensioni diverse, evocano una sensazione disorientante che puoi provare solo quando ti fai strada attraverso questa grigia foresta di cemento. Il design ha lo scopo di illecitare sentimenti di isolamento e perdita, adatto a un memoriale dell'Olocausto.​

Tra le decisioni più controverse c'è stata la scelta di applicare un rivestimento resistente ai graffiti. Eisenman era contrario, ma c'era una valida preoccupazione che i neonazisti deturpassero il memoriale. Tuttavia, non è qui che finisce la storia. La società Degussa responsabile della creazione della copertura era stata coinvolta nella persecuzione nazionalsocialista degli ebrei e - peggio ancora - la loro controllata, Degesch, produceva Zyklon B (il gas utilizzato nelle camere a gas).

Condotta al Memoriale dell'Olocausto a Berlino

Recentemente, ci sono state più critiche intorno al memoriale, questa volta riguardo al comportamento dei visitatori . Questo è un luogo della memoria e mentre le persone sono incoraggiate a esplorare ogni centimetro del sito, stare in piedi sulle pietre, correre o festeggiare in generale è scoraggiato dalle guardie. C'è stato persino un progetto parodia dell'artista ebreo Shahak Shapira chiamato Yolocaust che fa vergognare i visitatori irrispettosi.

Museo presso il Memoriale dell'Olocausto a Berlino

Per rispondere alle lamentele secondo cui il memoriale non era abbastanza personale e doveva includere storie dei 6 milioni di ebrei colpiti, è stato aggiunto un centro informazioni sotto il monumento. Trova l'ingresso sul confine orientale e scendi sotto il campo di pilastri (e preparati per la sicurezza dei metal detector con armadietti per gli effetti personali).

Il museo offre una mostra sul terrore nazista in Europa con più sale che coprono diversi aspetti della storia. Contiene tutti i nomi delle vittime ebree dell'Olocausto, ottenuti da Yad Vashem, proiettati sulle pareti di una stanza mentre una breve biografia viene letta dagli altoparlanti. Tutti i nomi e la storia sono anche ricercabili su un database alla fine della mostra.

Tutti i testi nel centro espositivo sono in inglese e tedesco.

Informazioni per i visitatori del Memoriale dell'Olocausto a Berlino

  • Indirizzo: Cora-Berliner-Straße 1, 10117 Berlino
  • Arrivare al Memoriale dell'Olocausto: Fermata della metropolitana: "Potsdamer Platz" (linea U2, S1, S 2, S25).
  • Ingresso: L'ingresso è gratuito, ma le donazioni sono apprezzate.
  • Visite guidate: Visite gratuite sabato alle 15:00 (inglese) e domenica alle 15:00 (tedesco); Durata 1,5 ore.

Altri memoriali dell'Olocausto a Berlino

Quando il memoriale è stato eretto, ci sono state polemiche al riguardo che coprivano solo le vittime ebree poiché molte persone sono state colpite dall'Olocausto. Altri memoriali sono stati creati per commemorare la loro perdita:

  • Monumento agli omosessuali perseguitati sotto il nazismo - Proprio dall'altra parte della strada, la struttura riflette il design del memoriale più grande, con un'attenzione particolare alle numerose vittime omosessuali. 
  • Memoriale alle vittime Sinti e Rom del nazionalsocialismo - Il nuovo memoriale dell'Olocausto onora le 20.000-500.000 persone assassinate nel Porajmos.
  • Stolpersteine ​​- Sottili placche dorate punteggiano i marciapiedi dove le persone venivano costrette a lasciare le loro case e mandate nei campi di concentramento. Le "pietre d'inciampo" sono un memoriale inclusivo per tutte le vittime del regime nazista.
  • Bunker di Hitler - Il vicino sito degli ultimi giorni di Hitler è più che altro un deliberato non commemorativo. C'è una semplice bacheca informativa che annota la storia.