Perché non camminare lungo il Liffey attraverso Dublino?

Perché non camminare lungo il Liffey attraverso Dublino?

Se vuoi fare una passeggiata per Dublino, camminare lungo il fiume Liffey è la scelta più semplice. La passeggiata più logica di Dublino segue semplicemente il corso della natura: una passeggiata lungo le rive del leggendario Liffey, il fiume che taglia in due la capitale irlandese, divide il Northside dal Southside. Anche se non passerai davanti a molte delle  principali attrazioni di Dublino , questa passeggiata è una delle esperienze uniche offerte dalla capitale dell'Irlanda. Seguirai semplicemente il corso del fiume Liffey attraverso la città, dai risorti Docklands di Dublino al Phoenix Park.

A cominciare dai Docklands

Il posto più logico per iniziare questa passeggiata è nei Docklands, un'area un tempo fatiscente che è stata oggetto di ampi lavori di ristrutturazione. Dirigetevi verso gli uffici della Dublin Docklands Development Authority (DDDA) tra l'International Financial Services Centre (IFSC) e il Jurys Hotel. Quindi sali sul ponte pedonale, ufficialmente il Sean O'Casey Bridge, e dai un'occhiata in giro: a est puoi vedere il porto e il nuovo Samuel Beckett Bridge, a forma di arpa. Nelle vicinanze è normalmente ormeggiato il veliero "Jeanny Johnston".

A sud del ponte c'è un memoriale ai marinai mercantili uccisi durante l '"Emergenza" dal 1939 al 1945. Nelle vicinanze troverai anche "The Linesman", un bronzo realistico di un operaio.

Svolta verso ovest e arriverai a un moderno ponte stradale: il Matt Talbot Memorial Bridge con un'imponente statua del venerato mistico di Dublino vicino alla sua estremità meridionale. Da qui puoi goderti il ​​panorama della Customs House alla tua sinistra e il moderno IFSC direttamente dall'altra parte del Liffey. Attraversa il ponte e dai un'occhiata all'inquietante Famine Group sulla destra, prosegui verso ovest, passando per la dogana. E non dimenticare di dare un'occhiata alla moderna struttura che ospita l'Ulster Bank: i fotografi adoreranno il modo in cui la dogana si riflette sulla sua facciata.

Cammina sotto il più grande pugno nell'occhio di Dublino, l'oscuro ponte della ferrovia, passa il Butt Bridge e continua a monte lungo il fiume. L'alto hulk alla tua destra è Liberty Hall, l'edificio più alto di Dublino e il quartier generale dei sindacati. Una statua del socialista irlandese-americano James Connolly si trova di fronte alla Liberty Hall sotto la ferrovia sopraelevata. E sugli edifici che costeggiano il Liffey, noterai i resti del passato marittimo di Dublino.

Il cuore della città di Dublino

Ora stai arrivando verso O'Connell Bridge con O'Connell Street alla tua destra. Questo è il centro di Dublino. E un ponte piuttosto curioso, essendo in realtà più largo che lungo. Dai un'occhiata in giro e poi continua su Bachelor's Walk, dirigendoti verso Ha'penny Bridge.

Bene, ufficialmente questo è il "Liffey Bridge", formalmente noto come "Wellington Bridge", ma da quando è stato introdotto un pedaggio di mezzo penny per i pedoni con il soprannome Ha'penny Bridge bloccato. Attraversa il Liffey (è gratuito in questi giorni), la stradina proprio di fronte all'Ha'penny Bridge ti condurrà nel quartiere di Temple Bar . Svolta a destra, tuttavia, cammina fino al nuovo Millennium Bridge e riattraversa il fiume. Ancora una volta fermati nel mezzo, ammira il panorama, quindi continua a monte.

Dublino vichinga

Poco prima di raggiungere il ponte Grattan, guarda l'argine attraverso il Liffey. Dovresti vedere l'ingresso di un tunnel con una grata - questo in realtà nello sbocco del fiume Poddle che formava una "pozza scura" (o in irlandese dubh linn ) nelle vicinanze. Qui i Vichinghi stabilirono un insediamento. Quindi attraversi il Grattan Bridge, l'ingresso al Castello di Dublino è appena visibile alla fine di Parliament Street. Sono visibili anche le Sunlight Chambers accanto al ponte, un magnifico edificio d'angolo con sontuose opere d'arte che elogiano la pulizia e il sapone!

Seguendo il Liffey a monte noterai una strana serie di panchine sulla sinistra, che ricreano l'immagine di una scialuppa vichinga che affonda. Più avanti, la prua di una barca vichinga ha ispirato il monumento all'esterno dei (moderni) uffici comunali. E camminando scoprirai insenature di bronzo nel pavimento - copie di manufatti vichinghi rinvenuti qui alcuni anni fa. Sei nel cuore di Viking Dublin!

Quando raggiungi il ponte O'Donovan Rossa dovresti ammirare il panorama da qui: a sud, la Christ Church Cathedral sta incoronando l'altura. E a nord, i Four Courts fiancheggiano il Liffey. Rimani sulla sponda meridionale del fiume e continua a camminare, la vista sugli edifici del tribunale è la migliore da qui.

Le bevande preferite di Dublino

Il ponte successivo è Father Matthew Bridge, un degno monumento al fondatore del movimento per la temperanza grazie alla sua posizione.

Noterai un'alta struttura simile a un camino sul lato nord, questo è il vecchio camino della Jameson Distillery. E il Guinness Brewery non è lontano, infatti, lo supererai mentre prosegui lungo il Liffey e oltre il Mellowes Bridge, il Blackhall Place Bridge e il Rory O'More Bridge fino a raggiungere finalmente il Frank Sherwin Bridge e il vicino Sean Heuston Bridge. Potresti anche sentire un buon odore di malto se il vento è giusto.

Fine del viaggio - Ritorno a Dublino

Dai un'occhiata alla magnifica facciata della stazione di Heuston, quindi attraversa le banchine settentrionali e cammina a valle, superando il deposito della protezione civile sulla sinistra. Il parco accanto è il " Croppy Acre ", una fossa comune per i caduti nella rivolta del 1798. Girare a sinistra dopo aver passato questo e camminare fino a Collins Barracks - il Museo Nazionale d'Irlanda .

Anche se non sei incline alla cultura, il caffè sarà uno spettacolo gradito. E dopo aver rinfrescato la tua energia, puoi semplicemente prendere un tram LUAS per tornare in centro città.

Se, tuttavia, ti senti di nuovo molto energico ... Una breve passeggiata verso ovest ti porterà al Phoenix Park , allo zoo di Dublino o al War Memorial negli Island Gardens, raramente visitato.