Viaggia da solo nel Regno Unito: è facile, è divertente ed è in aumento

Viaggia da solo nel Regno Unito: è facile, è divertente ed è in aumento

Sempre più persone scelgono di viaggiare da sole in questi giorni. Se stai pensando di partire da solo per la prima volta, il Regno Unito è un'ottima scelta di viaggio da solo. Continua a leggere per scoprire perché.

Secondo MMGYGlobal , una rete internazionale di società di viaggi, turismo e ospitalità, un sondaggio internazionale del 2018 ha rilevato che un viaggiatore su quattro che pianifica viaggi nel prossimo anno prevede di viaggiare da solo. TrekSoft , un fornitore di software e prenotazioni online per il mercato di tour e attività, riferisce che le ricerche di viaggi da sole per donne sono cresciute del 52% tra il 2016 e il 2017. E lo studio sulle intenzioni di viaggio di VISA per il 2018 ha rilevato che il 23% dei siti di viaggiatori "tratta me stesso" come loro motivo del viaggio - una motivazione solitaria se mai ce n'è stata una.

Non confondere i viaggi da soli con i viaggi da single. I viaggiatori solitari di oggi non sono tutti single in cerca di una vacanza di sole, sesso e sangria - o giovani uomini e donne avventurosi super in forma che esplorano gli angoli meno conosciuti del mondo. La guru dei viaggi Marybeth Bond, che scrive su The Gutsy Traveller , sottolinea che il viaggiatore avventuroso medio di questi tempi è una donna di 47 anni che indossa una taglia 42 (anche piuttosto nella media). Ha anche riferito che tra il 2010 e il 2016, il numero di compagnie di viaggio per sole donne è aumentato del 230% poiché sempre più donne hanno viaggiato da sole.

Quindi chi viaggia da solo?

Una volta superato l'ovvio - i giovani single di cui sopra - c'è uno spettro notevolmente ampio di persone che vanno in vacanza e viaggiano da sole. A volte è a causa delle circostanze della vita: divorzi, separazioni, trasferimenti di lavoro che interrompono le amicizie. A volte è solo una scelta pratica: potrebbe non essere possibile collegarsi con amici che possono viaggiare quando puoi, vogliono vedere quello che vuoi vedere e possono permettersi le stesse vacanze che puoi. E sempre di più in questi giorni è una questione di scelta con persone felicemente accoppiate che scelgono di fare i propri viaggi da soli. 

In passato, gli adulti senza legami perdevano l'opportunità di viaggiare o scendere a compromessi sulle destinazioni in attesa che si rendesse disponibile un compagno di viaggio. Oggi è più probabile che vadano da soli che mai. E con un po' di pianificazione avanzata , è possibile viaggiare in totale autonomia senza spendere una fortuna in supplementi singoli o sentirsi fuori posto in mezzo a famiglie e coppie.

Perché il Regno Unito è un'ottima destinazione per i viaggi in solitaria

Molti fattori rendono il Regno Unito una buona scelta per chi viaggia da solo per la prima volta, in particolare per le donne che viaggiano da sole.

  • È facile : l'inglese è una lingua quasi universale. Anche i visitatori provenienti dall'esterno del cosiddetto mondo anglofono di solito hanno abbastanza inglese per far fronte ai segnali e fare domande. E, grazie ai film e alla televisione, la cultura inglese è relativamente familiare in tutto il mondo.
    • È relativamente sicuro - Nessun posto al mondo è più assolutamente, completamente sicuro. Ma per quanto riguarda le destinazioni internazionali, il Regno Unito è tra i più sicuri grazie al
      suo stato di diritto
    • dignitosi servizi di polizia e di pubblica sicurezza
    • buone ispezioni e pratiche antincendio e di sicurezza per hotel, treni, strade ed edifici pubblici.
    • Come la maggior parte delle città, Londra ora come conducenti di Uber e Lyft, nonché molte compagnie di mini taxi. Ma come straniero in città, se sei da solo è probabilmente meglio affidarsi ai tradizionali taxi neri londinesi con licenza o chiedere al tuo hotel di suggerire una compagnia di mini-taxi. 

      E se sei nei guai, le cure mediche di emergenza sono gratuite (ma solo le cure di emergenza).

  • C'è molto da fare senza un partner - In una crociera per single o in un resort puoi trovarti uno strano tra coppie o famiglie amate. Sia che tu scelga di esplorare castelli e musei, andare a teatro, goderti un po' di shopping o ammirare paesaggi incredibili, una volta che inizi a pianificare la tua vacanza nel Regno Unito, troverai molto da fare per conto tuo.
  • Non devi preoccuparti dei supplementi singoli - Nel Regno Unito, le camere vengono addebitate in base a camera per notte (prpn) piuttosto che a persona a notte (pppn). In molte situazioni, se una stanza viene offerta come bed & breakfast, potresti effettivamente risparmiare un po' di soldi poiché, se ce n'è solo una per la colazione, le tariffe della camera possono essere ridotte.
  • Gli inglesi sono molto cosmopoliti - Le persone vengono nel Regno Unito da tutto il mondo, per affari e per piacere. La gente del posto è abituata ai visitatori, orgogliosa della propria comunità e di solito disposta a essere d'aiuto se avvicinata educatamente. (Naturalmente, ci sono sempre delle eccezioni, quindi usa un po' di buon senso quando ti avvicini agli estranei.)

Alcuni consigli su come viaggiare da soli nel Regno Unito

  1. Small is friendly - Scegli piccoli hotel e b&b con poche camere. I proprietari di questi luoghi spesso amano incontrare i loro ospiti e chiacchierare con loro. Se sei da solo, vorranno assicurarsi che tu ti senta a tuo agio. Saranno anche buone fonti di informazioni locali - le cose migliori da vedere, i posti migliori da visitare nella zona - e di solito possono darti informazioni accurate e aggiornate sul cibo e sui prezzi del ristorante. Quando ho soggiornato all'Avalon a Brighton, i proprietari mi hanno persino invitato a unirmi a loro in un pub locale per un drink. Fai attenzione agli accordi di Airbnb se sei una donna e viaggi da sola. Usate il vostro buon senso e mirate agli alloggi offerti dalle donne, dalle coppie o dalle famiglie.
  2. Non credere a tutto ciò che hai sentito sui pub - Nonostante i migliori sforzi delle autorità turistiche britanniche, molti pub non sono i luoghi amichevoli e accoglienti che potresti immaginare. Non li chiamano "locali" per niente. Se vuoi un drink o un pasto economico da solo, un pub può essere un ottimo posto per uno spuntino veloce ed economico. Ma se speri di incontrare e parlare con la gente del posto, probabilmente rimarrai deluso a meno che il padrone di casa non si senta loquace.
    Leggi di più su come affrontare un pub inglese.
  3. Sii aperto agli incontri- Solo perché viaggi da solo, non significa che devi stare da solo tutto il tempo. Se le persone ti fanno delle aperture amichevoli e il tuo buon senso ti dice che è sicuro rispondere (e sei dell'umore giusto), fallo con tutti i mezzi. Una volta, mentre recensivo un ristorante molto elegante fuori Edimburgo, ho avviato una conversazione con un gruppo di uomini d'affari californiani mentre mi godevo un drink nel bar in stile soggiorno del ristorante. Pochi minuti dopo che ci fummo seduti ai nostri tavoli separati nella sala da pranzo, gli uomini mi mandarono un messaggio invitandomi a unirmi a loro per cena. L'ho fatto, ho trascorso una serata davvero piacevole e hanno persino pagato il conto! Ho incontrato una backpacker australiana in un B&B che ha condiviso con me le sue avventure nel tour mondiale; un guardiano del parco nazionale in un caffè di una piccola città che tornava a casa e poi tornava carico di utili opuscoli. Una volta,
  4. Nei ristoranti:
    • Non accettare un tavolo nascosto in un angolo buio, troppo vicino alla cucina e ai bagni. Se non riescono a farti sedere comodamente, vai da qualche altra parte.
    • Non seppellire il naso in un libro, un tablet o un laptop. Porta un taccuino o un diario e prendi appunti occasionali. Ti fa sembrare interessante e misterioso piuttosto che solitario e patetico.
    • Se vuoi provare un famoso ristorante o una struttura stellata Michelin ma sei nervoso all'idea di stare da solo, vai presto quando ci saranno meno coppie romantiche in giro, oppure prova a pranzare lì. È probabile che il pranzo sia un affare rispetto ai prezzi della cena.
    • Se hai fame di compagnia , unisciti a un'attività di gruppo.
      Fai un tour a piedi della città: prova Joanna Moncrief a Westminster Walks . I suoi gruppi di tour a piedi a Londra sono piccoli, amichevoli e pieni di informazioni. Di solito finiscono in un pub storico o particolarmente interessante. Ovunque tu sia nel Regno Unito, l'ufficio informazioni turistiche locale di solito organizza tour a piedi, spesso gratuiti, o può presentarti guide locali. Un altro tour di gruppo che ho scoperto di recente, Eat London , offre eccellenti tour diurni e serali esplorando alcuni dei migliori quartieri gastronomici della capitale in piccoli gruppi amichevoli. 
    • Iscriviti a un corso di un giorno in cucina o qualche tipo di artigianato. Non c'è niente come un lavoro di gruppo disordinato per far andare avanti il ​​cameratismo. Il National Trust organizza spesso seminari e corsi presso le sue proprietà in tutto il paese. Basta guardare sotto l'elenco degli eventi sul sito Web della proprietà specifica. A Londra, puoi prendere lezioni di cucina presso Books for Cooks , Atelier des Chefs e The Billingsgate Seafood School al Billingsgate Market. A Birmingham, puoi imparare abilità di livello Michelin durante le lezioni del sabato a Simpsons .
      Puoi anche iscriverti a una breve pausa con lezioni di cucina in un hotel di lusso in una casa di campagna o dare un'occhiata al sito web di Nick Wyke Looking to Cookper molti più corsi di cucina.
  1. Sapere quando è sicuro stare da soli e quando no . Una passeggiata diurna intorno ai siti storici in un centro città va bene da fare da soli. Un giro dei pub in pub storici e insoliti di notte è meglio farlo con un gruppo (dai un'occhiata a Westminster Walks, link sopra, per passeggiate occasionali nei pub). In campagna, camminare o andare in bicicletta su percorsi pianeggianti e sentieri segnalati tra paesi e città è di solito abbastanza sicuro. Ma se stai pensando di andare fuori pista nelle Highlands, nel Peak District, nel Lake District o nello Snowdonia, vai con qualcuno che conosce il territorio e le condizioni meteorologiche.