Visita l’Antico Foro Romano a Roma

Visita l’Antico Foro Romano a Roma

Il Foro Romano (noto anche come Foro Romano in italiano, o semplicemente il Foro) è uno dei migliori siti antichi di Roma , nonché una delle principali attrazioni di Roma per i visitatori. Occupando uno spazio tentacolare tra il Colosseo, il Campidoglio e il leggendario Colle Palatino, il Foro era il centro della vita politica, religiosa e commerciale dell'antica Roma e offre uno spaccato dello splendore che un tempo era l'Impero Romano. La Via dei Fori Imperiali , un ampio viale costruito durante il regno di Mussolini all'inizio del XX secolo, costituisce il limite orientale del Foro.

Informazioni per i visitatori del Foro Romano

Orari: tutti i giorni dalle 8:30 a un'ora prima del tramonto; chiuso 1 gennaio, 1 maggio e 25 dicembre.

Ubicazione: Via della Salaria Vecchia, 5/6. Fermata Metro Colosseo (Linea B)

Ingresso: il prezzo attuale del biglietto è di € 12 e include l'ingresso al Colosseo e al Palatino. Puoi evitare la fila in biglietteria acquistando in anticipo i biglietti per il Colosseo e il Foro Romano.

Informazioni: Controlla online orari e prezzi attuali o acquista online i biglietti in euro con diritto di prenotazione.

Puoi anche visitare il Foro Romano utilizzando il Roma Pass , un biglietto cumulativo che offre tariffe gratuite o ridotte per più di 40 attrazioni e include il trasporto gratuito su autobus, metropolitana e tram di Roma.

Il Foro contiene molti edifici antichi , monumenti e rovine. Puoi ritirare una pianta del Foro all'ingresso o presso qualsiasi numero di chioschi in tutta Roma.

Storia del Foro Romano

La costruzione del Foro risale già al VII secolo a.C. All'estremità settentrionale del Foro vicino al Campidoglio si trovano alcune delle rovine più antiche del Foro, compresi i resti marmorei della Basilica Emilia (si noti che una basilica in epoca romana era un sito di affari e prestito di denaro); la Curia, dove si riunivano i senatori romani; e i Rostra, una piattaforma su cui i primi oratori tenevano discorsi, furono costruiti nel V secolo a.C

Nel I secolo a.C., quando Roma iniziò il suo regno sul Mediterraneo e su vaste aree d'Europa, nel Foro sorsero numerose costruzioni. Il Tempio di Saturno e il Tabularium, l'archivio di stato (oggi accessibile tramite i Musei Capitolini ), furono entrambi costruiti intorno al 78 a.C. Giulio Cesare iniziò la costruzione della Basilica Giulia, destinata ad essere un tribunale, nel 54 a.C.

Un modello di costruzione e distruzione è andato avanti nel Foro per centinaia di anni, a partire dal 27 a.C. Con il primo imperatore di Roma, Augusto, e durato fino al IV secolo d.C., quando l'Impero Romano d'Occidente fu conquistato dagli Ostrogoti. Trascorso questo tempo, il Foro cadde in rovina e nell'oscurità quasi totale. Per centinaia di anni dopo il Sacco di Roma, il Foro è stato utilizzato in gran parte come cava per altre costruzioni intorno a Roma, comprese le mura del Vaticano e molte chiese romane.Fu solo alla fine del XVIII secolo che il mondo riscoprì il Foro Romano e iniziò a scavare i suoi edifici e monumenti in modo scientifico. Ancora oggi, gli archeologi a Roma continuano gli scavi nel Foro sperando di scoprire un altro inestimabile frammento dell'antichità.